Ancora sulle novità H3G: i nuovi piani 3 Power e l’arrivo di Compass

di Andrea Trapani

Non è una vera e propria convention quella che H3G sta facendo in questi giorni.

La presentazione del primo listino 2010 è comunque importante e, come abbiamo visto nelle prime pillole delle novità 3, ci sono alcuni cambiamenti importanti. Non c’è nessuna nuova tariffa ricaricabile, ma ci sono due nuovi piani abbonamenti 3Power. E una nuova modalità di gestione dei cellulari che riguarda abbonati e prepagati.

Andiamo a vedere assieme. Accennate ieri non prima di aprile dovrebbero partire le nuove tariffe postpagate: l’attuale 3 Power abbonamento, per l’occasione, cambierà nome e diventerà 3PowerSmall. Un vezzo, quello del rebranding, che sembra spopolare in questo inizio 2010.

Nascono due nuove tariffe:

  • 3Power Medium 1.500 minuti (+ un numero di SMS imprecisato al momento) a 59 euro al mese;

  • 3Power Large:     3.000 minuti a 99 euro mese (+ extra servizi dedicati pensati per questo piano)

Dovrebbe essere possibile il cambio piano anche per i clienti che hanno già l’attuale tariffa 3 Power.

Da febbraio – come anticipato – “muore” il comodato dei telefoni  che viene sostituito dalla rateizzazione tramite Compass, una società esterna a H3G appartenente al gruppo bancario Mediobanca che propone soluzioni di finanziamento personale.

Come spiegato nella news di ieri per la clientela ricaricabile quindi il cliente sottoscrive un impegno di ricarica e contestualmente un finanziamento a rate del telefono. Tutti i mesi pagherà la rata fissa di 10 euro al mese a prescindere dal modello scelto: non solo. Si dovrà caricare la propria prepagata di 10 o 20 o 30 euro al mese. Se alla fine dei due anni avrà caricato la cifra richiesta mensilmente – e soprattutto se sarà ancora un cliente 3! – H3G pagherà la maxi-rata finale di riscatto del telefono. Una procedura ben chiara e conosciuta per chi ha fatto finanziamenti in passato.

Torniamo all’esempio già fatto, terminale Blackberry Onyx valore 449 euro. Lo prendiamo con upfront gratuito e la formula che vincola il cliente a un obbligo di ricarica da 30 euro mensili, oltre alla rata mensile da 10. Tutti i mesi pagheremmo quindi i 10 euro di rata  (per un totale di 230 euro a favore della finanziaria, Compass in questo caso) e avremmo un riscatto finale pari a 261 euro. Se saremo ancora clienti attivi, H3G pagherà per noi i 261 euro, altrimenti entra in gioco il pagamento del cliente. Perché tutto questo? Perché il telefono è di proprietà del cliente 3 già dal momento in cui si esce dal negozio. Riassumendo per l’ennesima volta: rispetto alla situazione attuale non si andrà a pagare, nella maggior parte dei casi, l’upfront iniziale ma ci si vincola a una rata mensile di dieci euro.

IMPORTANTE: oltre ad essere regolari con la ricarica e nel metodo di pagamento, è necessario anche consumare l’ammontare totale delle ricariche dovute entro la fine dei 23 mesi; altrimenti parte della maxirata verrà detratta eventualmente dal credito residuo.

Non molto dissimile l’associazione cellulare – abbonamento.
Il cliente sottoscrive un abbonamento e contestualmente un finanziamento a rate del telefono.
Tutti i mesi pagherà una rata fissa per il telefono ma riceverà un pari alla rata come  sconto sul canone nel conto telefonico 3. Anche in questo caso se alla fine dei due anni sarà ancora cliente 3, il gestore pagherà per lui la maxi-rata finale del telefono.

Riassumiamo anche questo caso: eccezion fatta per il contratto in essere con la finanziaria, la situazione è quasi identica alla situazione attuale. Anzi la proprietà immediata e certa del telefonino fa sì che si possa considerare addirittura migliorativa.

Altra novità. Sia che attiviamo un abbonamento che una ricaricabile si possono (finalmente)  fare (nuovamente)  addebiti continuativi su RID bancario: ovviamente tutto questo è possibile perché, come avete intuito, ora non è più H3G a gestire il rapporto fiscale ed amministrativo con il cliente, ma la finanziaria con le proprie regole.  Non cambia però il meccanismo nei mesi in cui il cliente prepagata non ricarica la cifra obbligatoria mensile a cui si è sottoposto:  la cifra corrispondente verrà comunque addebitata e  diventerà credito da spendere per telefonate entro la fine solare del mese.

Vi chiedete? A questo punto ogni rapporto contrattuale che prevedere un cellulare legato a una tariffa 3 sarà gestita da Compass?

La nostra risposta è sì anche se rimarranno scoperti alcuni terminali di alto valore (quasi certamente iPhone per cui prosegue la modalità attuale), i clienti 3 Business, quelli dati e i “prescelti” dell’offerta Scegli Ancora 3.

Commenta le novità nel nostro forum nella discussione dedicata: Nuova offerta H3G: i commenti

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3