HTC, bilancio 2010 e nuova sede europea: quasi 10 milioni di cellulari venduti quest’anno

di Redazione

HTC apre oggi ufficialmente le porte della nuova sede centrale per l’Europa e la Gran Bretagna a Slough, nei locali della precedente location di O2 UK. Tutto questo in concomitanza con la presentazione dei dati di bilancio 2010.

L’attività di HTC in Europa è cresciuta progressivamente negli ultimi anni fino a comprendere oltre 50 aree. L’impegno europeo – scrive il produttore – “ha influenzato la strategia mondiale dell’azienda, attraverso gli obblighi e gli investimenti nelle risorse locali e nelle partnership strategiche con operatori e partner locali e regionali.

E’ stata anche fonte di nuove ispirazioni per i team di progettisti e ingegneri che hanno contribuito all’espansione della gamma di dispositivi mobili, portando l’esperienza tradizionale delle culture locali.

Fondendo la cultura orientale con gli ideali dell’Occidente, HTC ha sviluppato un ambiente di rapida innovazione e un modello aziendale incentrato sulle persone, che ha consentito all’azienda di diventare un brand consumer a livello mondiale. L’investimento sulla propria sede centrale nel mercato europeo simbolizza la rapida crescita che HTC ha sperimentato negli ultimi anni”.

Intanto i dati 2010:

  • 25 milioni di dispositivi venduti nel mondo
  • I profitti nel 2010 hanno superato i 9 miliardi di dollari, che rappresenta il 93% di crescita rispetto allo scorso anno
  • Raggiungimento de 50% di consumer brand awareness

Sono stati resi noti anche i dati chiave del primo Q1 2011:

  • 9.7 milioni di smartphone venduti nel mondo: un incremento del 192% sul Q1 2010 e del 6% rispetto al trimestre precedente.
  • Nel primo trimestre 2011 le vendite di smartphone a livello EMEA sono aumentate del 67% rispetto all’anno precedente. (Canalys data)

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3