Tour de France con HTC Detour, il film dedicato alle due ruote

di Redazione

HTC presenta oggi “HTC Detour”, un corto su due ruote con finale a sorpresa. Distribuito in occasione del Tour de France, il video è stato pensato per incoraggiare le persone a salire in bicicletta ed esplorare in modo inconsueto i dintorni della propria città.

Seguendo il team – composto da ciclisti professionisti, tra cui Erik Zabel, primatista tedesco e membro del team HTC Highroad, ed alcuni famosi talenti provenienti da tutto il mondo – il corto conduce lo spettatore lungo un ‘detour’ su due ruote attraverso Varsavia, esplorando i luoghi più insoliti della città, normalmente vietati ai ciclisti.

IL FILM. Girato nella notte polacca, il corto segue il team di ciclisti esplorare, con la bicicletta, dieci luoghi fuori dal comune e difficili da raggiungere, in tutta Varsavia. Tra i luoghi del percorso, i ciclisti hanno attraversato un lavaggio macchine in azione, uno splendido parco di divertimenti, la metropolitana, una linea del tram, il celebre PKIN – il Palazzo della Cultura e della Scienza, e uno tra i più affollati cavalcavia di Varsavia.

Oltre a Erik Zabel, scrive HTC, “il fantastico team di ciclisti era composto da alcuni tra i più talentuosi atleti di questo sport, inclusi Leigh Howard, Charlotte Becker, Kate Colclough e Frantisek Rabon del team HTC Highroad. Nella squadra anche altri professionisti che gareggiano a livello mondiale in altre discipline ciclistiche, dal bike trial allo street fino al fixed gear, tra loro personalità come John Shewsbury, Joshua Boothby, Thomas Ohler, Felix Mucke e Jakob Santos. E non è tutto, alle riprese hanno preso parte anche alcuni abitanti di Varsavia, appassionati di ciclismo, corrieri e fattorini, le cui professioni sono strettamente legate al ciclismo, che hanno contribuito alle riprese con la loro conoscenza approfondita della città e di percorsi nascosti“.

Durante le riprese, ricorda ancora il produttore, “i ciclisti erano dotati di dispositivi HTC, perfetti accessori in movimento, affinché avessero tutti gli strumenti necessari per andare da un luogo all’altro, così da rendere la loro esperienza su due ruote meno stressante e più divertente possibile. Tra gli accessori utilizzati durante il percorso, oltre alla connessione ad internet super veloce, il servizio GPS e cartine geografiche, anche la fotocamera e la videocamera per immortalare i propri compagni di team mentre vivono l’HTC Detour. Gli atleti, nonostante fossero in movimento, potevano inoltre richiedere aggiornamenti ed entrare su Facebook attraverso dispositivi HTC, tra cui HTC ChaCha e HTC Salsa, e aggiornare amici e familiari sul luogo in cui si trovavano durante il percorso“.

HTC condivide l’essenza ‘quietly brilliant’ con il ciclismo, un’attività accessibile a tutti – sia per chi cerca un mezzo di trasporto eco-friendly, che per chi vuole tenersi in forma o va in bici semplicemente per hobby o divertimento” afferma Stefan Streit, VP Marketing e Retail HTC EMEA. “HTC Detour è pensato per incoraggiare i nostri clienti ad abbracciare il ciclismo organizzando dei ‘detours’ nei dintorni della loro città e soprattutto ad utilizzare i loro dispositivi HTC per dare maggior risalto a queste esperienze”.

Il film HTC Detour e le immagini del backstage, sono visionabili sul sito htcdetour.com.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3