Samsung, al via la sperimentazione di didattica digitale a Bolzano

di Redazione

Samsung Electronics Italia e l’Intendenza Scolastica della Provincia Autonoma di Bolzano annunciano la partenza di un progetto pilota nell’ambito dell’e-school, che coinvolge diverse scuole di ogni ordine e grado della Provincia di Bolzano mediante l’adozione di soluzioni di didattica digitale innovative.

 Il progetto pilota partito a novembre 2012 vede protagonista l’innovativa soluzione Samsung Smart School, implementata grazie al prezioso supporto del partner Horizon, azienda di servizi operante da dieci anni nel territorio del Trentino-Alto Adige. La piattaforma consente di mettere in comunicazione il tablet Galaxy Note 10.1 di ciascuno studente con il notebook dell’insegnante, l’e-board durante le lezioni, nonché con i tablet dei compagni.

Attraverso quest’innovazione, gli insegnanti hanno la possibilità di condurre lezioni altamente interattive e coinvolgenti, gestire attività di gruppo in tempo reale con un semplice tocco sul display e accedere a un ampia gamma di funzioni per la condivisione dei contenuti.

Samsung Smart School è una nuova piattaforma d’apprendimento completamente integrata che  permette, inoltre, agli alunni di accedere in qualsiasi momento al materiale didattico e alle informazioni condivise dalla scuola, comunicazioni di servizio e forum scolastici: tutto attraverso il proprio tablet.

Da sempre orientata a sviluppare prodotti e soluzioni capaci di anticipare e soddisfare i bisogni degli utenti, con questa iniziativa Samsung conferma ilproprio impegno verso le giovani generazioni, con progetti di education e di sensibilizzazione dei ragazzi verso la tecnologia”, ha commentato Carlo Barlocco, Vice Presidente Divisone Telecom & IT di Samsung Electronics Italia.

Contemporaneamente è partita una seconda sperimentazione che, attraverso l’implementazione di 280 Samsung Galaxy Tab 2 10.1, mira a sviluppare modelli di didattica e apprendimento all’avanguardia mediante l’utilizzo della tecnologia, strumento primo per la fruizione di materiali scolastici digitalizzati e la realizzazione di progetti multimediali e interattivi, che avvicinino ulteriormente gli studenti al mondo dell’innovazione, sempre più pervasiva della quotidianità e delle abitudini dei consumatori di tutte le età.

Per le sue caratteristiche tecniche distintive, l’unicità dello schermo da 10.1 pollici che facilita la lettura e l’utilizzo di contenuti multimediali e delle applicazioni, il Samsung Galaxy Tab 2 10.1 è stato scelto per il lancio di questo progetto all’avanguardia destinato ai giovani. I professori saranno dotati dei tablet per organizzare gruppi di studio con gli studenti, contribuendo così a digitalizzare progressivamente la loro vita scolastica.

Inoltre, i docenti che partecipano al progetto verranno inseriti in un forum mondiale per la creazione dei contenuti didattici necessari allo sviluppo delle tecnologie proposte. L’iniziativa si inserisce all’interno della strategia di Samsung volta a favorire, attraverso la tecnologia e l’innovazione, un processo di digitalizzazione della scuola che consenta la creazione di un ambiente educativo sempre più coinvolgente e interattivo.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3