Orange Business Services rafforza la sua offerta M2M grazie a Ericsson

di Redazione

Orange LogoOrange Business Services ed Ericsson hanno siglato un accordo strategico per servire al meglio il crescente mercato globale M2M e per rispondere alle numerose esigenze in ambito multi country. Le aziende internazionali necessitano spesso di operazioni su scala globale nonostante si dedichino alle esigenze locali degli utenti finali come, ad esempio, un elevato utilizzo della banda larga.

Queste necessità sono guidate principalmente da settori verticali quali l’automotive e l’elettronica di consumo.

Orange ha scelto la Device Connection Platform di Ericsson, distribuita come servizio, per arricchire il proprio portafoglio di prodotti e soluzioni M2M con l’obiettivo di supportare in particolare i clienti internazionali.

Questa soluzione avanzata consente ai clienti di Orange Business Services di beneficiare di funzionalità all’avanguardia che permettono di sviluppare, di rendere scalabili e di gestire milioni di connessioni M2M. Attraverso un portale, disponibile in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, i clienti possono accedere alla funzionalità self-service per gestire e controllare le SIM installate, compreso l’accesso in tempo reale per monitorare i livelli operativi, la gestione dell’assistenza e le statistiche di accesso.

Alla qualità globale del servizio di Orange Business Services e ad una customer experience senza problemi, si aggiungono i benefici che derivano della piattaforma Ericsson.

Orange Business Services offre un’intera gamma di soluzioni M2M, che possono essere combinate per offrire un approccio flessibile, che varia da offerte di pura connettività M2M a soluzioni one-stop-shop, coprendo la progettazione, la gestione, i servizi di consulenza e il supporto end-to-end. Con più di 250 professionisti dedicati al M2M, Orange Business Services offre la sua competenza in innovazione, integrazione e in soluzioni verticali tra cui: monitoraggio da remoto attraverso dispositivi medici connessi in rete, diagnostica e manutenzione, smart metering, gestione della flotta e servizi di track and trace.

Questo accordo è un altro passo avanti di Orange che, insieme alla Global M2M Association (GMA), ha l’ambizione di capitalizzare le risorse esistenti e guidare la leadership di mercato nel M2M. La GMA è il frutto di un accordo di collaborazione a cui aderiscono i leader nel settore del M2M, con l’obiettivo principale di fornire su scala globale servizi M2M di alta qualità, potenziati e senza soluzione di continuità.

Thierry Bonhomme, CEO di Orange Business Services, ha dichiarato: “Orange Business Services investe nell’Internet delle cose da molti anni, con l’ambizione di diventare un attore chiave nel mercato M2M globale. Continuiamo ad ampliare il nostro portfolio M2M per fornire a società internazionali i migliori servizi sul mercato. L’accordo con Ericsson è un altro passo verso il nostro approccio globale alle offerte M2M e la costruzione di un ecosistema di partner selezionati per generare benefici per i nostri clienti.”

Johan Wibergh, executive Vice President e Head of Business Unit Networks Ericsson, afferma: “Siamo entusiasti di collaborare con Orange e di realizzare insieme a loro la nostra visione della Networked Society, che prevede nei prossimi anni il raggiungimento dei potenziali 50 miliardi di dispositivi connessi. La Device Connection Platform di Ericsson rappresenta un elemento chiave perché questa nostra visione si realizzi, che beneficia della nostra competenza in Ricerca&Sviluppo e in cui noi investiamo fortemente. Orange inoltre beneficerà della forte presenza locale di Ericsson e, al contempo, di un ecosistema globale, favorendo quindi un’accelerazione del business.”

“Grazie agli operatori che rimuovono gli ostacoli nell’implementazione di soluzioni globali, diventa più conveniente sia per le grandi imprese sia per i produttori di device investire nei dispositivi connessi. Ci aspettiamo che questo conduca il settore ad un nuovo punto di svolta,” ha dichiarato Steve Hilton, Principal Analyst Analysis Mason.

I clienti internazionali di Orange potranno beneficiare di soluzioni competitive a lungo termine, continue e sostenibili grazie alle competenze della Ricerca&Sviluppo Ericsson, assicurando ai loro dispositivi una connettività a basso costo e altamente affidabile.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3