Fastweb continua a investire nel potenziamento della fibra ottica

di Redazione

Nei prossimi anni Fastweb investirà ulteriormente nel potenziamento della rete in fibra ottica in Italia, per ampliare la propria infrastruttura e aumentare la competitività.

In modo analogo a quanto sta facendo Swisscom, Fastweb svilupperà la sua fibra ottica fino all’area antistante gli edifici (Fibre to the street, FTTS) integrando così la sua rete FTTH esistente.

 

Fastweb è l’unico fornitore in Italia di collegamenti Internet di rete fissa ultrarapidi e con la sua moderna rete in fibra ottica (FTTH) raggiunge già circa due milioni di famiglie e imprese nelle aree urbane italiane. La rete in fibra ottica di Fastweb è una base importante per la crescita dell’azienda, in quanto la necessità di larghezze di banda elevate per navigare in Internet aumenta costantemente anche in Italia. Pertanto Fastweb ha deciso di potenziare la propria infrastruttura di rete concentrandosi soprattutto sull’ampliamento delle reti in fibra ottica fino all’area antistante agli edifici (Fibre to the Street, FTTS).

FTTS è una nuova ed efficiente tecnologia ibrida. Permette di posare la fibra ottica più vicino alle abitazioni e di sfruttare meglio i cavi di rame esistenti. In questo modo sono raggiungibili larghezze di banda fino a 100 Mbit/s e nei prossimi tre-quattro anni grazie alle innovazioni addirittura fino a 400 Mbit/s. Si tratta di velocità finora riservate alla tecnologia FTTH. Swisscom ha dimostrato il potenziale di FTTS già nel giugno 2012 a Riggisberg.

 

Entro fine 2013 Fastweb investirà circa 130 milioni di euro nel potenziamento dell’ FTTS, ampliando così in modo significativo la propria infrastruttura in fibra ottica. Entro il 2016 prevede d’investire in totale circa 400 milioni di euro nell’ulteriore potenziamento FTTS in Italia e quindi di raggiungere, con collegamenti Internet ultrarapidi, attorno al 20% delle famiglie e imprese italiane.

Il Consiglio di amministrazione di Swisscom supporta i piani di Fastweb e oggi ha approvato i mezzi necessari per la prima fase del potenziamento.

 

 

Swisscom considera gli investimenti opportuni poiché consentono a Fastweb di crescere ulteriormente. In località dotate di un’infrastruttura propria Fastweb consegue una maggiore quota di mercato e margini più elevati. La moderna rete di Fastweb è il tratto distintivo dell’azienda che le ha permesso di crescere in modo considerevole nel segmento della clientela privata e commerciale. Nel primo semestre 2012 il numero di clienti residenziali di Fastweb è cresciuto del 5% in un mercato stagnante. In costante crescita anche la quota di mercato nella clientela aziendale, che raggiunge oggi il 21%, rendendo Fastweb l’incontrastato numero 2, con un distacco dal leader di mercato in progressiva diminuzione. . Nelle vicina Penisola i clienti sono da sempre abituati a larghezze di banda e qualità elevate che oltre a Telecom Italia è in grado di offrire solo Fastweb.

 

Questi investimenti supplementari non hanno alcuna incidenza sulla politica di distribuzione dei dividendi di Swisscom né sul totale di 2,2 miliardi di investimenti pianificati da Swisscom per quest’anno. Solo nel 2012 Swisscom ha stanziato circa 1,7 miliardi di CHF nell’ampliamento dell’infrastruttura svizzera, ovvero sui 400 milioni di CHF in più rispetto al 2010. Per i prossimi anni Swisscom prevede in Svizzera un livello di investimenti altrettanto elevato. Per ciascun abitante Swisscom investe circa il triplo rispetto alle sue omologhe in Europa al fine di incrementare ulteriormente le prestazioni e la qualità dei servizi offerti alla clientela. In tal modo la Svizzera dispone di una delle infrastrutture di telecomunicazione migliori al mondo.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3