Mondo3 su Facebook Mondo3 su Twitter Scarica l'App di Mondo3 per iPhone e iPad Scarica l'App di Mondo3 per Smartphone e Tablet Android

Mondo3 sempre insieme a voi!


Condizioni d'utilizzo
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15
  1. #1
    Partecipante Magico L'avatar di cechov
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    London, UK
    Messaggi
    785

    Predefinito Cambio IBAN: aiuto!

    Ciao a tutti, ho bisogno di un'informazione quanto piu' corretta e precisa possibile, possibilmente da dealer esperti...

    In pratica ho un telefono in comodato (ricaricabile) appoggiato ad un conto BancoPosta classico... Al momento dell'attivazione è stato sufficiente fare la ''strisciata'' del postamat con relativo inserimento del pin...
    Il problema è che ora vorrei chiudere questo conto e aprire il BancoPosta Click (che ha meno spese annuali).
    Come fare a comunicare a ''3'' in cambio dell'IBAN? La banca resta sempre Poste Italiane S.p.a.

    Al negozio mi hanno dato il seguente modulo: ''RID - Autorizzazione permanente di addebito su c\c'' e mi hanno detto che devo compilarlo e farlo timbrare dalla banca e poi riconsegnarglielo che lo mandano via fax... Ma il conto Bancoposta Click è online, per cui non posso fare nessun timbro...

    Non potrei semplicemente fare una nuova ''strisciata'' con il nuovo bancomat (associato al nuovo conto click)?

    Qualcuno mi sa dire informazioni corrette e dettagliate su come procedere?

    Grazie infinite

  2. #2
    Partecipante SUPER-BIG! L'avatar di Kite
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Località
    MB
    Messaggi
    117

    Predefinito

    Dovresti poter attivare la domiciliazione sul nuovo conto, e poi gli mandi via fax lo stamp della schermata dove dimostri che la domiciliazione è attiva e inserisci tutti i dati in modo che capiscano (sii mooolto chiaro, sono abbastanza tardi )

  3. #3
    Partecipante Galattico
    Data Registrazione
    Mar 2004
    Località
    Verona
    Messaggi
    1,643

    Predefinito

    Se non hai ancora estinto il vecchio conto Bancoposta, gli estremi del vecchio RID, ti possono essere stampati dall'ufficio postale presso cui hai attivato il Bancoposta.
    Nel nuovo conto Click, dovrebbe, ed il condizionale è d'obbligo, essereci una sezione di attivazione dei RID on-line, nella quale inserendo gli estremi del vecchio RID, ogni richiesta di pagamento arriva al nuovo. Tra questi un codice Azienda ed un codice, di cui mi sfugge il nome, del conto RID, diversamente te lo devifare all'ufficio postale.
    Sono passato, con la mia banca, da un conto tradizionale ad uno on-line, questo passaggio me lo hanno fatto loro, su tutti i RID, per questo ti dico che o ti danno la possibilità di farlo on-line o te lo fanno loro, non ci si può affidare alla propria memoria o aspettare le richieste di mancato pagamento.

  4. #4
    Partecipante Magico L'avatar di cechov
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    London, UK
    Messaggi
    785

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giorgio.tomelleri Visualizza Messaggio
    Se non hai ancora estinto il vecchio conto Bancoposta, gli estremi del vecchio RID, ti possono essere stampati dall'ufficio postale presso cui hai attivato il Bancoposta.
    Nel nuovo conto Click, dovrebbe, ed il condizionale è d'obbligo, essereci una sezione di attivazione dei RID on-line, nella quale inserendo gli estremi del vecchio RID, ogni richiesta di pagamento arriva al nuovo. Tra questi un codice Azienda ed un codice, di cui mi sfugge il nome, del conto RID, diversamente te lo devifare all'ufficio postale.
    Sono passato, con la mia banca, da un conto tradizionale ad uno on-line, questo passaggio me lo hanno fatto loro, su tutti i RID, per questo ti dico che o ti danno la possibilità di farlo on-line o te lo fanno loro, non ci si può affidare alla propria memoria o aspettare le richieste di mancato pagamento.
    Quindi tu dici che la variazione compete alle Poste, non devo comunicare nulla a 3?

  5. #5
    Partecipante Super
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    72

    Predefinito

    scusate ma la cosa interessa anche a me. Ma se non si comunica il cambio di c/c cosa succede?

  6. #6
    Partecipante Galattico
    Data Registrazione
    Mar 2004
    Località
    Verona
    Messaggi
    1,643

    Predefinito

    Premesso che non lavoro in Banca, e probabilmente dirò qualche castroneria, so che
    attualmente ci sono 3 possibilità di attivare un pagamento tramite RID:
    1: compilazione del modulo cartaceo su cui vanno riportate le proprie coordinate bancarie, l’intestazione del conto, ed il codice fiscale di chi firma il modulo , che deve necessariamente essere uno dei soggetti aventi potere di firma per quel conto; l’Azienda (H3G), tramite un collegamento telematico con la sua banca, inserisce i dati del RID, e se questo trova riscontro nel conto di destinazione, il RID viene attivato, ed è il sistema che richiede maggio tempo.
    2: si striscia in terminali pos, appositamente abilitati a generare in automatico un pagamento RID, il proprio bancomat, pago bancomat, postamat ecc..
    3: l’ azienda che emette il RID, fornisce al Cliente il codice Azienda ed altri parametri, ed in questo modo è possibile generare il modulo RID, i tempi di attivazione dipendono dal Cliente, e per questo non è molto usato in fase di chiusura di contratti di comodato.
    È il più sicuro, in quanto non può essere attivato per errore, e, quando si dispone già di un RID attivo è opportuno utilizzarlo anche perché, il cambio, è rapidissimo, in quanto il nuovo RID, va a sostituire il vecchio anche nei database Aziendali, tramite i codici di controllo e verifica dei pagamenti RID.
    Questo 3° sistema è utilizzato per il “Trasloco facile di UniCredit” e da quasi tutte le banche on-line, per consentire ai propri Clienti la migrazione dalle banche tradizionali

  7. #7
    Partecipante Galattico
    Data Registrazione
    Mar 2004
    Località
    Verona
    Messaggi
    1,643

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da abbapino Visualizza Messaggio
    scusate ma la cosa interessa anche a me. Ma se non si comunica il cambio di c/c cosa succede?
    Devi chiederlo ad H3G.
    Diverso è il caso di chi , non rispetta alcun obbligo del comodato, e di chi, con mezzo analogo (banca o carta di credito), completa l'obbligo assunto.

  8. #8
    Ego
    Ego non  è collegato
    Partecipante Super
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    66

    Predefinito

    ciao

    qui c'è la procedura "ufficiale" per passare a RID (da cdc ma penso valga se hai già una RID attiva)

    http://areaclienti.tre.it/selfcare/1...8_ITA_HTML.htm

    ciao
    Ego

  9. #9
    Partecipante Magico L'avatar di cechov
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    London, UK
    Messaggi
    785

    Predefinito

    scusate ma non ho capito che devo fare....

    ho un RID con il gestore ''3'' sul conto bancoposta classico, è possibile spostarlo sul bancoposta click?
    se si, lo spostamento compete alla ''3'' o alle poste?
    a chi devo rivolgermi?

  10. #10
    Ego
    Ego non  è collegato
    Partecipante Super
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    66

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cechov86 Visualizza Messaggio
    scusate ma non ho capito che devo fare....

    ho un RID con il gestore ''3'' sul conto bancoposta classico, è possibile spostarlo sul bancoposta click?
    se si, lo spostamento compete alla ''3'' o alle poste?
    a chi devo rivolgermi?
    segui la procedura indicata al link precedente

    non potendo farti validare il modulo, richiedi la domiciliazione RID online e invia via fax l'eventuale "ricevuta" elettronica dove ti confermano la domiciliazione, insieme agli altri documenti richiesti

    ciao
    Ego

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •