I numeri del 2010: oltre 48.000 conciliazioni nei Corecom italiani

di Andrea Trapani

Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni presieduto da Corrado Calabrò ha ascoltato ieri, mercoledì 23 febbraio, in audizione il Presidente del Coordinamento nazionale dei Comitati Regionali delle Comunicazioni (i CoReCom), Francesco Soro.

Il presidente Soro ha evidenziato il ruolo strategico delle funzioni delegate ai CoReCom in materia di vigilanza sull’emittenza locale, di controversie tra operatori ed utenti e di registro degli operatori delle comunicazioni.

I NUMERI. Nel 2010, i CoReCom hanno esaminato, in modo gratuito e in tempi rapidi, oltre 48 mila istanze di conciliazione e quasi 3 mila istanze di risoluzione di controversie; di queste oltre il 70% hanno avuto esito positivo per un valore medio per conciliazione di 300 euro, pari, nel complesso, a circa 10 milioni di euro a vantaggio degli utenti.

Il presidente Soro ha dichiarato: “I risultati delle attività svolte confermano il successo della collaborazione tra l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, Regioni e CoReCom. Un successo che è di buon auspicio per affrontare le sfide legate alla rivoluzione digitale e alla convergenza multimediale. In quest’ambito i CoReCom potranno svolgere un ruolo rilevante di raccordo istituzionale tra l’AGCOM e le Regioni per la tutela dell’emittenza locale e per lo sviluppo delle reti di nuova generazione”.

Il presidente Calabrò ha dichiarato: “Saluto con soddisfazione gli ottimi risultati dell’attività dei CoReCom che oggi ci sono stati rappresentati.


Sono certo che il 2011 confermerà e svilupperà ulteriormente il proficuo rapporto con i CoReCom, tanto più essenziale per un’istituzione come l’AGCOM che, unica nel suo genere, ha la testa in Europa e il corpo nel territorio”.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3