Svizzera, i costi di terminazione scendono ai livelli europei

di Andrea Trapani

Gli operatori di telefonia mobile svizzeri si sono accordati su una riduzione del 50% dei costi di terminazione di telefonia mobile, ovvero le tasse addebitate da un gestore di rete mobile ad un altro operatore per il passaggio delle chiamate sulla propria rete.
Nel febbraio 2010 il gestore di rete fissa VTX aveva ricorso contro Swisscom presso la Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) e preteso una riduzione delle tasse di terminazione mobile, richiesta presentata anche da Verizon.
Swisscom aveva di conseguenza avviato delle trattative con VTX e Verizon nonché con i due operatori di rete mobile Sunrise e Orange. Le tasse di terminazione mobile sono i prezzi fatturati da un operatore all’ altro per l’inoltro di chiamate sulla sua rete mobile.


Dal 1° ottobre 2010, quindi Sunrise e Orange ridurranno da 17 a 10 centesimi al minuto le loro tasse di terminazione di telefonia mobile addebitate a Swisscom. Il 1° gennaio 2011, inoltre, le due compagnie opereranno un’ulteriore riduzione a 8,75 centesimi al minuto. Da parte sua, Swisscom addebiterà 8 centesimi al minuto anziché 14 agli altri operatori. Anche in questo caso, il 1° gennaio 2011 verrà attuata un’ulteriore riduzione della tassa di terminazione mobile a 7 centesimi al minuto.

In seguito alla diminuzione delle tasse di terminazione mobile, Swisscom informa che abbasserà anche i prezzi per i clienti privati e commerciali. I prezzi che saranno applicati in futuro sono attualmente in fase di definizione.
Già negli ultimi anni, scrive l’azienda, “i prezzi dei servizi di telecomunicazione sono scesi in modo considerevole, per cui, i clienti Swisscom hanno beneficiato di riduzioni per un ammontare di varie centinaia di milioni di CHF. Considerando solo il primo semestre 2010, si è già registrata un’erosione dei prezzi nella telefonia mobile dell’ordine dell’8 percento circa (prezzi riferiti al volume). Secondo uno studio comparativo compiuto dall’Ufficio federale di statistica, la trasmissione di messaggi è l’unico settore in cui la Svizzera vanta prezzi inferiori alla media dell’Unione europea“.

La riduzione delle tasse di terminazione mobile comporterà una flessione del fatturato di Swisscom su base annua quantificabile in circa 80 milioni di CHF. Poiché diminuiscono anche le tasse degli altri operatori di rete mobile, ciò non avrà praticamente alcuna ripercussione sul risultato d’esercizio (EBITDA). Le previsioni finanziarie di Swisscom per l’esercizio 2010 rimangono pertanto invariate.

Leggermente diversa la risposta di Sunrise che sottolinea invece “che gli operatori di telefonia mobile svizzera opereranno la riduzione unilateralmente, a beneficiare in misura maggiore dell’iniziativa saranno le società di telecomunicazione estere, che grazie all’accordo godranno di costi nettamente ridotti per la terminazione delle chiamate in Svizzera. L’accordo comporterà un calo delle entrate e dell’utile per Sunrise, dato che le entrate derivanti dalla terminazione di telefonia mobile diminuiranno drasticamente e il risparmio sui costi sarà minimo. Nonostante questo, grazie alla rigorosa disciplina dei costi da sempre praticata, Sunrise sarà in grado anche in futuro di offrire ai propri clienti offerte convenienti a prezzi ridotti“.

Commenta la news nel nostro forum dedicato alla telefonia mobile svizzera.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3