gottardo2016.ch

LTE nel tunnel del Gottardo e tecnologia 4G+ per la rete Salt

di Andrea Trapani

Cosa hanno in comune l’Unispital di Zurigo, l’Università di Losanna e la località di Muolen (SG)? Un’alta velocità di connessione e l’accesso all’ultima tecnologia di rete Salt.

Quest’anno Salt ha infatti aggiornato molte delle antenne localizzate nei loro pressi. Ciò ha comportato un deciso miglioramento della qualità di rete in termini di copertura e velocità di connessione in queste aree. 

Lo spiegamento mirato della banda nella gamma di bassa frequenza ci permette di offrire ai nostri clienti una connessione ancora migliore. L’aggregazione delle frequenze basse e alte esistenti, ovvero la tecnologia 4G+, permette a Salt di offrire una velocità di connessione nettamente superiore con una navigazione teorica fino a 300 MB/s.

Inoltre, come evidenziato dalla trasmissione Kassensturz dell’8 novembre, scrive SALT “i nostri clienti con abbonamento illimitato possono approfittare d’una connessione veloce disponibile senza limiti di volume o velocità”.

Nel complesso, quest’anno Salt ha già aggiornato e rimodernato più di 450 antenne per poter gestire le bande a bassa frequenza. Laddove applicabile, i nuovi siti vengono inoltre da subito dotati di capacità a bassa frequenza.
La portata delle bande 800 e 900 MHz è decisamente più alta rispetto a quella delle bande ad alta frequenza. Insieme alla qualità di rete, anche la copertura in casa sarà automaticamente migliorata.

“Infine, siamo particolarmente fieri di aver partecipato alla dotazione del tunnel del Gottardo dell’ultima tecnologia LTE. La nostra rete ha fornito un’ottima prestazione durante la cerimonia d’apertura dello scorso giugno. L’11 dicembre 2016, data del cambiamento ufficiale degli orari FFS e dell’entrata in servizio del tunnel, la tecnologia sarà messa a disposizione di tutti i nostri clienti”, afferma SALT.

LA CLASSIFICA DI CONNECT PER LE RETI MOBILI SVIZZERE

Non solo. La più importante rivista europea di telecomunicazione, Connect, ha osservato le prestazioni delle reti mobili svizzere. Salt ha ricevuto la valutazione “molto buono”, una conferma della decisione di investire nella qualità di rete. Abbiamo raggiunto ottimi risultati in termini di dati e parametri vocali.
Nell’analisi effettuata su un gruppo di tre paesi (Austria, Germania e Svizzera), Salt si situa tra i migliori operatori, risultato ancora più significativo se si considera l’articolata topografia del nostro paese. Riguardo all’uso degli utenti, le differenze misurate tra i tre operatori svizzeri sono sempre marginali, spesso trascurabili e molto spesso insignificanti. Ciò dimostra la forza innovatrice del mercato della telefonia mobile in Svizzera.

Salt riconosce tuttavia il suo 3° posto nella classifica svizzera. È quindi fondamentale che il team Rete Salt continui a lavorare duramente per migliorare in particolare la percezione della qualità di rete, in seguito a quanto rilevato da Connect.

Salt ha recentemente internalizzato le funzioni Rete e IT. È stata una decisione critica che illustra l’impegno portato avanti da Salt nell’investire continuamente nella qualità e nella capacità della sua rete mobile per poter ulteriormente estendere la copertura, aumentare la velocità e offrire inoltre nuove tecnologie a tutti i clienti: “Ecco perché Salt ha scelto di concentrarsi sull’installazione di nuove antenne – si legge ancora nella nota – e sullo spiegamento mirato della bande a bassa frequenza: nel 2016 Salt ha già aggiornato e rimodernato più di 450 antenne. Ciò ci permette di migliorare la copertura indoor e offrire una velocità di trasmissione nettamente superiore per una navigazione che può raggiungere teoricamente i 300 MB/s non in determinate aree bensì in tutto il paese”.

Photo gottardo2016.ch

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3