Scintille in Svizzera: ComCo vieta la fusione Orange – Sunrise

di Andrea Trapani

Il fulmine arriva a cielo sereno. O almeno la tranquillità dei due gestori nel passaggio verso la fusione faceva sembrare tutto decisamente sui giusti binari.

Invece la Comco, l’autorità svizzera per la concorrenza, ha vietato la fusione tra Orange e Sunrise. Il nuovo soggetto – secondo l’Authority, che aveva iniziato la sua indagine nei mesi scorsi – avrebbe creato, congiuntamente con Swisscom, una posizione di monopolio nel mercato della telefonia mobile.

Tutto fermo quindi.

Con una nota stampa congiunta France Telecom e TDC che gestiscono le rispettive attività in Svizzera si dicono  delusi e sorpresi da questa decisione perché credono fermamente che la combinazione contemplava notevoli impegni di cui avrebbero beneficiato i consumatori elvetici. Senza questa soluzione, invece, Swisscom mantiene la posizione dominante sul mercato svizzero delle telecomunicazioni.


La nuova entità – continuano le due società – sarebbe in grado di investire in modo significativo nelle proprie reti e di rafforzare l’esperienza a favore del cliente. La sinergia Orange – Sunrise dovrebbe permettere al nuovo operatore prezzi più interessanti nonché prodotti e servizi innovativi, oltre  un migliore accesso alla mondiale.
France Telecom e TDC valuteranno le loro opzioni disponibili per quanto riguarda possibili passi successivi. Un ricorso appare quasi scontato.

Commenta la news nel nostro forum dedicato alla Svizzera nella discussione già aperta sul tema.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3