Sunrise-Logo-Artwork

Svizzera, esuberi in casa Sunrise. Via la divisione tra clienti Business e Consumer

di Redazione

Prilly-SunriseSunrise sta modificando la propria organizzazione nell’ambito di un’iniziativa volta a semplificare le sue strutture e i suoi processi, al fine di consolidare la focalizzazione sul cliente e migliorare la sua già competitiva struttura dei costi. Come parte di queste misure in atto per una maggiore efficienza, Sunrise ridurrà il suo organico fino a 175 unità. Per tutti i dipendenti interessati esiste un equo programma di gestione degli esuberi, concordato con i rappresentanti del personale e con il sindacato syndicom.

Il mercato delle telecomunicazioni svizzero è in costante evoluzione. Per competere in maniera efficace, Sunrise ha dato il via, già nel primo trimestre 2015, a un’iniziativa volta a razionalizzare e semplificare i suoi prodotti e processi. Sunrise sta quindi adattando la propria organizzazione per soddisfare ulteriormente i bisogni mutevoli dei suoi clienti e garantire efficienza, semplicità e qualità.

Per aumentare l’efficienza interdivisionale ed evitare ridondanze, Sunrise sta unendo le unità Business e Residential: l’organizzazione commerciale di nuova costituzione seguirà tutti i gruppi di clienti sotto una direzione unica. Analogamente, le operazioni per i clienti residential e business saranno raggruppate in una singola organizzazione di servizio alla clientela. Ciò consentirà un ulteriore miglioramento nell’erogazione dei servizi e produrrà sinergie nello sviluppo e nella digitalizzazione dei prodotti e dei processi. Sunrise punta a migliorare ulteriormente l’esperienza del cliente – in tutti i segmenti – grazie a questi cambiamenti organizzativi, nonché a continuare a produrre innovazioni rilevanti per la crescita.

Di conseguenza, Sunrise sta riducendo il suo organico fino a 175 dipendenti (fina a 165 FTE), su un totale di 1 890 equivalenti a tempo pieno (FTE). La riorganizzazione non tocca il personale addetto al servizio alla clientela né i consulenti di vendita dei negozi.

Durante il processo di consultazione, Sunrise – informa nella nota alla stampa, ndr – ha condotto intensi negoziati con i rappresentanti del personale e con il sindacato syndicom. Per tutti i dipendenti interessati esiste un equo programma di gestione degli esuberi.

Il cambiamento, che sarà attuato entro la fine del terzo trimestre 2015, comporterà costi un tantum per CHF 21.0 milioni (con un effetto su EBITDA e flusso di cassa) fino alla fine del 2015, mentre consentirà di realizzare un risparmio trimestrale pari a CHF 5.5 milioni dal quarto trimestre dell’anno in corso. I costi d’implementazione saranno finanziati interamente da liquidità iscritte al bilancio, senza alcun effetto sui dividendi previsti per un importo di almeno CHF 135 milioni (ossia CHF 3 per azione) nel 2015. La previsione rettificata dell’EBITDA per il 2015 resta invariata.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3