sunrise

Cresce il numero di abbonati Sunrise per la rete mobile, Internet e TV

di Andrea Trapani

Nel secondo trimestre 2016 Sunrise ha continuato il suo percorso di crescita della clientela mobile postpaid in un mercato competitivo. La base clienti Internet e TV ha registrato uno sviluppo favorevole, supportato da tariffe attrattive e dal prodotto competitivo Sunrise Smart TV. I ricavi sono diminuiti a/a poiché la crescita dei clienti postpaid e Internet non ha completamente compensato il continuo peggioramento del business prepaid e voce su rete fissa, l’effetto di hardware Freedom e quello valutario dei prezzi di roaming inferiori e delle promozioni temporanee. Sunrise ha ulteriormente ottimizzato la propria base costi grazie al percorso di semplificazione e di digitalizzazione intrapreso. Le riduzioni dei costi compensano in larga misura le difficoltà sul fronte dei ricavi determinando un lieve calo dell’EBITDA rettificato.

Olaf Swantee, CEO di Sunrise, commenta: «Pur essendo arrivato in Sunrise soltanto a metà del trimestre in esame, sono lieto di constatare che il calo dei ricavi è dimezzato rispetto al primo trimestre. Con l’obiettivo di garantire una base solida per un buon posizionamento di mercato, la società ha investito nella qualità della rete, nel servizio alla clientela e nell’innovazione di prodotti convergenti per clienti privati e commerciali. Tuttavia, c’è ancora molto da fare in questi ambiti e tutti i nostri sforzi sono rivolti a rafforzare il nostro posizionamento come leading challenger del settore».

Solida dinamica negli abbonati mobile postpaid, Internet e TV

Nonostante l’elevata concorrenza, la dinamica positiva nell’andamento del numero degli abbonati è proseguita nel 2T16, con un incremento netto di nuovi clienti postpaid pari a 84 100 (+6,2 %) a/a, per un totale di 1,44 milioni di clienti. Solo nel secondo trimestre del 2016, Sunrise ha conquistato 21 700 nuovi clienti postpaid (di cui 12 000 SIM primarie), a comprova di un altro trimestre molto positivo. Se da un lato il declino della base clienti prepaid è continuato perché sempre più spesso i clienti migrano alle offerte postpaid, la tendenza al ribasso è rallentata rispetto al primo trimestre.

Gli abbonati Internet sono aumentati di 24 200 unità a/a (+7,3 %) per un totale di 357 500, consentendoci di raggiungere la crescita netta trimestrale più consistente (+9000) in oltre cinque anni. Gli abbonati TV sono aumentati a/a di 24 900 (+20,4 %) per un totale di 147 200 clienti. I fattori determinanti della forte performance conseguita dai comparti Internet e TV comprendono le convenienti tariffe «Home», i benefici di convergenza, la maggiore velocità della banda larga e il recente potenziamento di Sunrise Smart TV.

Calo dei ricavi moderato

Nel 2T16 i ricavi sono diminuiti del 3,2 % a/a da CHF 488 milioni a CHF 472 milioni. Rispetto al 1T16, il calo dei ricavi a/a si è più che dimezzato. Ciò è principalmente attribuibile al migliore andamento nei ricavi dell’hubbing a basso margine e dell’hardware mobile. Sebbene il declino dei ricavi escluso l’hubbing e l’hardware abbia registrato un leggero rallentamento, la crescita degli abbonati mobile postpaid, Internet e TV non ha completamente compensato queste difficoltà. Le difficoltà strutturali hanno continuato a insidiare il business mobile prepaid e voce su rete fissa. Inoltre, gli effetti valutari negativi si sono fatti sentire in seguito al cambiamento delle tariffe di roaming dell’anno scorso e alle promozioni temporanee. L’effetto di hardware Freedom, correlato alla migrazione di clienti mobile verso tariffe «Freedom», ha rappresentato un ulteriore fattore negativo per i ricavi a/a, un effetto che dovrebbe tuttavia ridursi considerevolmente verso la fine del 2016.

Il continuo contenimento dei costi determina margini più elevati

Sunrise ha ulteriormente migliorato la sua base di costi, riducendo dell’8,1 % a/a l’Opex rettificato del 2T16. La riduzione dei costi ha compensato in gran parte le difficoltà sul fronte dei ricavi e le pressioni sul margine lordo, queste ultime derivanti dal effetto di hardware Freedom e da tariffe internazionali di disdetta più elevate. Nel 2T16 l’EBITDA rettificato è diminuito del 3,3 % da CHF 155 milioni a CHF 150 milioni con il margine (escl. hubbing) aumentato dal 34,2 % al 34,4 %. Nel 2T16 l’utile netto si è attestato a CHF 10 milioni, lievemente inferiore rispetto all’anno precedente (CHF 14 milioni).

Equity free cash flow in linea con le aspettative

Considerando gli ultimi dodici mesi, l’equity free cash flow si è attestato a CHF 205 milioni alla fine del 2T16. Si tratta di un andamento pressoché stabile se paragonato alla fine del 1T16 (CHF 208 milioni) e in linea con le aspettative di Sunrise. Mentre nel secondo trimestre l’equity free cash flow ha beneficiato a/a di un Capex inferiore, la società ha bisogno di meno factoring in vista della migrazione di Freedom. L’andamento del flusso di cassa nel secondo trimestre ha permesso a Sunrise di saldare la terza e ultima rata della licenza mobile (CHF 108,3) già il 20 luglio, anziché alla fine anno. Ciò ha consentito di ottimizzare i costi degli interessi. Il rapporto debito netto/EBITDA è lievemente aumentato da quota 2,6x nel 1T16 a 2,7x nel 2T16, grazie al versamento del dividendo deciso in occasione dell’Assemblea degli azionisti.

Ulteriore miglioramento dell’esperienza dei clienti come base di crescita

Per confermare il proprio posizionamento in qualità di leader del settore nel mercato svizzero, Sunrise continua a lavorare al miglioramento dell’esperienza del cliente in tutti i touch point. Per far fronte alle crescenti esigenze dei clienti nel consumo di dati, Sunrise ha aumentato la velocità di navigazione di Sunrise Home internet start del 50 % per i clienti esistenti. La solida crescita dei clienti TV (+24 900 o +20,4 % a/a) riflette i vantaggi di Sunrise Home rispetto ad altri operatori. I clienti Sunrise Home possono comporre i propri pacchetti costituiti da rete fissa, Internet e Sunrise Smart TV.

Posta in cima alla classifica svizzera per la telefonia mobile nel principale test delle reti della rivista indipendente «connect», Sunrise potenzia ulteriormente la sua rete mobile e attualmente offre servizi di copertura 4G al 98,7 % della popolazione. Le principali città dispongono già di Internet mobile 4G+ High Speed, che può raggiungere una velocità pari a 300 Mbit/s. Anche le aree urbane saranno coperte dalla 4G+ entro la fine di quest’anno. Ciò si traduce in un’eccellente performance dei dati mobili, in grado di offrire una velocità media in download di circa 95 Mbit/s per le sessioni dati dei 1000 abbonati più veloci. La velocità media in download raggiunge all’incirca i 30 Mbit/s in tutte le località svizzere (>10 000 abitanti), corrispondente a circa cinque stream paralleli di YouTube HD o a dieci stream (ad alta compressione) di Sunrise Smart TV. Grazie alla rete eccellente, un crescente numero di note aziende, come ad esempio La Posta Svizzera e l’Aeroporto di Zurigo, fa ricorso alle soluzioni, ai prodotti e alle innovazioni di Sunrise. Riconoscimenti come il Microsoft Gold Status per Business Sunrise nel segmento di Comunicazione unificata (CU) e la ricertificazione Cisco Gold Partner per le soluzioni integrate di Cisco evidenziano ulteriormente l’elevata competenza di Sunrise nell’area B2B.

Conferma dell’orientamento dell’esercizio 2016

Sunrise conferma l’orientamento finanziario indicato nel marzo 2016. Gli utili dovrebbero attestarsi tra i CHF 1,890 milioni e i CHF 1,930 milioni nel 2016. L’EBITDA rettificato dovrebbe oscillare tra i CHF 600 milioni e i CHF 620 milioni. Le spese in conto capitale saranno tra i CHF 220 milioni e i CHF 230 milioni. Le imposte varieranno dai 45 milioni ai CHF 50 milioni. Conformemente all’orientamento dell’esercizio 2016, Sunrise prevede di proporre all’Assemblea degli azionisti un dividendo per l’esercizio finanziario 2016 che varia dai CHF 3.24 ai CHF 3.36 per azione, da versare attingendo al conto capitale nel 2017.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3