Swisscom, nuove tariffe roaming dati in attesa del limite di traffico

di Eros Bartolomeo

Swisscom riduce sensibilmente i prezzi per il roaming dati dal 1° dicembre 2010 introducendo nuovi  pacchetti giornalieri con un volume incluso di 5 megabyte (MB)  invece del prezzo unitario. Per esempio nella zona UE – alla cui logica dell’Eurotariffa sembra ispirarsi tutta la manovra commerciale, ndr – con i nuovi prezzi i clienti pagheranno soltanto CHF 7 per 5 MB invece di CHF 10. Della nuova offerta beneficiano automaticamente tutti i clienti con abbonamento. In futuro, un limite di spesa proteggerà i clienti da fatture troppo elevate nel roaming dati.

I pacchetti giornalieri valgono per 24 ore. Con la nuova offerta Swisscom consentirà la navigazione mobile all’estero a prezzi più abbordabili. Per chi naviga spesso in Internet e telefona spesso, l’opzione estero «World Option Flex» resta comunque l’offerta più conveniente. Anche l’offerta “World Option Flex” comprenderà dei pacchetti giornaliere per i clienti con abbonamento, ma con doppio volume incluso (10 MB). Il canone mensile e le tariffe per telefonia e SMS resteranno invariati. Adeguando i prezzi, Swisscom rafforza ulteriormente la propria posizione di leader nell’ambito del roaming e ancora una volta farà beneficiare i clienti delle migliori condizioni d’acquisto. Oltre ad approfittare delle interessanti tariffe in 213 Paesi e 590 reti di partner, i clienti Swisscom usufruiscono, parola dell’azienda, anche della migliore copertura di roaming. Swisscom ritiene che tale adeguamento dei prezzi di roaming non avrà alcuna incidenza sul fatturato e sul risultato d’esercizio (EBITDA), perché la domanda per questi servizi continuerà a registrare una forte crescita mentre i prezzi d’acquisto scenderanno ulteriormente.


Grazie a nuove misure, Swisscom continuerà – dice nella nota stampa –  ad aumentare la trasparenza e il controllo dei costi per i suoi clienti nel roaming. A partire dalla primavera 2011, Swisscom inviarà ai suoi clienti un messaggio SMS nel caso in cui siano stati generati determinati importi per il roaming dati. Inoltre, da un certo limite di spesa, Swisscom blocca il roaming dati, in modo da proteggere i clienti da fatture Natel troppo elevate. I clienti hanno la possibilità di adeguare questo limite individualmente e in base al proprio budget. In tal modo, in qualsiasi momento è garantito il pieno controllo dei costi e gli smartphone diventeranno il compagno di viaggio ideale all’estero.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3