App iO Swisscom

Docsafe di Swisscom per archiviare documenti in formato digitale

di Redazione

App iO SwisscomSwisscom lancia con Docsafe una soluzione cloud svizzera per consentire ai clienti privati di archiviare i loro documenti su formato elettronico, in maniera semplice e sicura.

I clienti possono così accedervi in qualsiasi momento e da ovunque e trasferire nuovi documenti, ad es. ricevute, nel Docsafe tramite una foto scattata con il cellulare o un’e-mail. Con Docsafe i clienti ricevono direttamente i documenti e possono saldare subito le loro fatture. L’offerta è gratuita, anche per utenti senza contratto Swisscom.

Un’economia domestica svizzera riceve ogni anno in media oltre 200 documenti. Tra fatture, certificati di salario, contratti o atti fiscali, oggigiorno sono numerosi i documenti che finiscono in diversi archivi fisici o elettronici. A questi si aggiungono ricevute e certificati di garanzia. Per garantire l’ordine e una chiara visione d’insieme occorrono molto spazio, tempo e talvolta anche una buona dose di calma e pazienza.

Swisscom offre ora una soluzione che risolve tutto questo: Docsafe. Con Docsafe gli utenti possono catalogare e archiviare centralmente i documenti elettronici, nonché accedervi in qualsiasi momento tramite PC, cellulare e tablet. I clienti possono fotografare i documenti cartacei con il cellulare e trasferirli direttamente tramite l’App Docsafe per iOS e Android nel loro spazio di archiviazione personale. Le fatture e i documenti recapitati tramite e-mail possono essere archiviati direttamente con la funzione di inoltro a Docsafe.

Al sicuro in Svizzera, gratis per tutti Swisscom custodisce i documenti in centri di calcolo svizzeri e sottostà pertanto alla legislazione elvetica in materia di protezione dei dati. Swisscom affronta a 360 gradi il tema della protezione dei dati: sotto il profilo legale, della sicurezza e dei processi. Ogni documento è codificato singolarmente. L’accesso a Docsafe può essere protetto ulteriormente con elementi di sicurezza facoltativi quali codici SMS.

Docsafe è gratis e offre sufficiente spazio per salvare i documenti di un’economia domestica media. Docsafe costituisce infatti il nucleo del cloud di Swisscom per gli utenti privati. Tutti dovranno poter utilizzare gratuitamente per sempre questo spazio di memoria codificato e illimitato.

Docsafe è disponibile da subito per i clienti privati di Swisscom che dispongono di uno Swisscom Login all’Area clienti. È possibile effettuare il login con i dati di accesso esistenti. Anche gli utenti privati che non sono clienti di Swisscom possono utilizzare Docsafe richiedendo uno Swisscom Login e confermando la loro identità dalla Svizzera per posta oppure tramite collegamento di rete fissa o mobile.

Per le aziende e il futuro Docsafe si trova nella fase iniziale. In futuro le aziende potranno recapitare direttamente ai loro clienti, tramite Docsafe, documenti quali fatture, contratti o anche offerte speciali. Docsafe consente di accelerare la comunicazione, rende possibili le interazioni senza interruzione dei media ed è più conveniente dell’invio per posta. Decadono inoltre le spese di stampa, carta e spedizione. Ai clienti privati che ricevono le fatture Swisscom tramite e-mail, Swisscom fornisce già oggi le fatture anche direttamente in Docsafe.

Se anche le banche, in futuro, si collegheranno a Docsafe, gli utenti potranno pagare le loro fatture direttamente dall’archivio digitale dei documenti. Docsafe diventa così una piattaforma per i documenti che semplifica la corrispondenza e l’amministrazione privata, è accessibile ovunque in maniera codificata ed è sempre protetta anche da backup.

Una soluzione cloud di Swisscom Swisscom intende non solo gestire la migliore rete, ma anche offrire ai clienti prodotti e servizi per le esigenze della vita digitale. A tale fine, Swisscom costruisce il cloud svizzero portando così avanti la digitalizzazione dell’economia svizzera. Quale archivio di documenti sicuro, Docsafe costituisce il nucleo del cloud Swisscom per i privati.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3