App iO Swisscom

Swisscom: crescita della clientela, del fatturato e degli utili: 1017 dipendenti in più

di Tommy Denet

da vinci swisscom«L’andamento della nostra attività è stato molto positivo. Malgrado la forte pressione sui prezzi, è proseguita la crescita del fatturato e del risultato d’esercizio», precisa il CEO Urs Schaeppi. «I nostri elevati investimenti nel futuro sono paganti.

Infatti, grazie a Swisscom TV, alle offerte combinate e tramite Fastweb abbiamo conquistato molti nuovi clienti . Prosegue la tendenza a optare per offerte combinate basate su tariffe forfettarie.»

La crescita compensa abbondantemente l’erosione dei prezzi nell’attività principale in Svizzera Nel 2014 il fatturato netto di Swisscom è salito di 269 milioni di CHF (+2,4%) a quota 11’703 milioni di CHF rispetto all’anno precedente. Senza tener conto delle acquisizioni di aziende, sulla base di valute costanti ed escluso il settore hubbing di Fastweb (fatturati conseguiti nel settore wholesale con i servizi d’interconnessione), il fatturato ha registrato un incremento di 218 milioni di CHF (+1,9%). Di questo importo, 128 milioni di CHF riguardano l’attività in Svizzera. L’erosione dei prezzi nell’attività principale in Svizzera in ragione di 360 milioni di CHF (di cui 170 milioni di CHF in seguito alla riduzione delle tariffe di roaming) è stata più che compensata dall’incremento del numero di clienti e dei quantitativi per un importo di 488 milioni di CHF.

L’EBITDA è salito di 111 milioni di CHF (+2,6%) a 4’413 milioni di CHF. Depurata, la crescita è stata di 39 milioni di CHF (+0,9%). L’aumento dell’EBITDA è stato parzialmente compensato da maggiori accantonamenti e da oneri fiscali più elevati. L’utile netto ha registrato un incremento di 11 milioni di CHF (+0,6%) a 1’706 milioni di CHF.

L’organico del Gruppo è aumentato complessivamente di 1’017 posti a tempo pieno (+5,1%) raggiungendo quota 21’125. L’incremento del personale è riconducibile ad acquisizioni di ditte, all’assunzione di collaboratori esterni e al potenziamento del servizio alla clientela. In Svizzera il numero di collaboratori è progredito di 910 posti a tempo pieno (+5,2%) a 18’272. Senza l’acquisizione di ditte, il rialzo in Svizzera è stato di 375 posti a tempo pieno (+2,2%).

 Gli investimenti a livello di Gruppo sono saliti di 40 milioni di CHF (+1,7%), attestandosi a complessivi 2’436 milioni di CHF, e in Svizzera sono aumentati di 65 milioni di CHF (+3,9%) a 1’751 milioni di CHF. Questi incrementi sono riconducili soprattutto all’ampliamento dell’infrastruttura a banda larga. Alla fine del 2014 si contavano oltre 1,4 milioni di abitazioni e locali commerciali allacciati da Swisscom alla banda ultralarga – sia tramite la fibra ottica fin dentro le case (FTTH) o tecnologie a fibra ottica di ultimissima generazione quali FTTS (fibre to the street), FTTB (fibre to the building) e vectoring.

La velocissima crescita del traffico di dati su rete mobile richiede ulteriori potenziamenti È stato portato avanti l’ampliamento della rete veloce 4G/LTE. Oltre il 97% di tutti i clienti di Swisscom può beneficiare della rete di comunicazione mobile di ultima generazione sia in termini di velocità più elevate che di capacità superiori. Swisscom offre quindi la miglior copertura di rete di tutti gli operatori di comunicazione mobile svizzeri. In dicembre la rivista specializzata Connect ha assegnato a Swisscom per la sesta volta il primo posto nella classifica delle migliori reti di comunicazione mobili svizzere.

 Secondo le previsioni, entro la fine del 2016 il 99% della popolazione disporrà di larghezze di banda fino a 150 Mbit/s. Swisscom sta testando larghezze di banda 4G/LTE fino a 450 Mbit/s che verranno offerte presumibilmente a partire dalla fine del 2015. Il potenziamento della rete di comunicazione mobile è necessario poiché il traffico dati mobile è in rapidissima crescita. Nel 2014 il volume di dati trasmesso tramite rete mobile ha superato del 96% quello registrato nell’esercizio precedente. Anche l’utilizzo mobile di dati all’estero è in forte crescita grazie alla riduzione delle tariffe di roaming: il volume di dati è raddoppiato rispetto all’esercizio precedente.

Forte crescita delle offerte combinate e di Natel infinity Prosegue la tendenza a scegliere offerte combinate basate su tariffe forfettarie. In settembre Swisscom ha integrato in tutte le offerte combinate il prodotto TV 2.0 lanciato nella primavera 2014. Alla fine del 2014, 1,21 milioni di clienti usufruivano di un’offerta combinata. Ciò equivale a una crescita del 20,8% in confronto all’anno precedente. Il fatturato generato dai contratti per offerte combinate è aumentato del 23,7% a 1’921 milioni di CHF, trainato principalmente dal settore televisivo e da quello della comunicazione mobile. Il numero delle unità generatrici di fatturato (RGU) è aumentato nell’arco di un anno di 276’000 ovvero del 2,3% a 12,4 milioni.

I nuovi abbonamenti di comunicazione mobile Natel infinity lanciati nel giugno 2012, con i quali i clienti possono telefonare verso tutte le reti svizzere, inviare SMS e navigare in internet senza limiti, continuano a essere molto apprezzati. A fine 2014, 2,1 milioni di clienti fruivano delle offerte Natel infinity, pari a circa il 63% di tutti gli abbonati (esclusi i clienti commerciali). Rispetto all’anno precedente, il numero di collegamenti di comunicazione mobile è progredito di 133’000 (+2,1%) a 6,5 milioni. La tendenza a passare da offerte Prepaid ad abbonamenti prosegue: l’effettivo dei clienti Postpaid è aumentato di 146’000 unità (singoli prodotti e offerte combinate), mentre quello dei clienti Prepaid è diminuito di 13’000 unità.

Oltre 300’000 clienti di Swisscom TV 2.0 Anche la crescita nel comparto della rete fissa è inarrestabile: nel 2014 il numero di collegamenti TV di Swisscom è aumentato di 165‘000 (+16,5%) a 1,17 milioni. Il prodotto Swisscom TV 2.0 lanciato nell’aprile 2014 offre funzioni ampliate e vantava 306’000 clienti già alla fine dell’esercizio scorso. La maggioranza è passata da una precedente offerta di Swisscom a un pacchetto di grado più elevato. In dicembre Swisscom ha lanciato Teleclub Play, una nuova video flatrate per diverse migliaia di ore di serie televisive, classici del cinema, documentari e contenuti sportivi. Nel 2014 il numero dei collegamenti di rete fissa a banda larga è salito di 79’000 unità a 1,89 milioni.

Raggruppate all’inizio del 2014 le attività di telecomunicazione e IT per i grandi clienti Per migliorare l’efficacia nel comparto dei clienti commerciali, promuovere attivamente la convergenza e offrire soluzioni basate sul cloud da un’unica fonte, all’inizio del 2014 Swisscom ha raggruppato in una divisione le attività di telecomunicazione ed IT destinate alle grandi aziende. Swisscom si colloca così tra i maggiori fornitori di servizi ICT integrati della Svizzera. Nel 2014 la nuova divisione Enterprise Customers con circa 4’800 collaboratori ha generato un fatturato attorno ai 2,3 miliardi di CHF. I suoi ordini in entrata sono cresciuti del 16% a 2,2 miliardi di CHF. Ha ottenuto importanti successi sul mercato rilevando fra l’altro il traffico dei pagamenti della Banca cantonale di Zurigo (ZKB) e creando la prima piattaforma di crowdfunding per una banca svizzera.

Fastweb: aumento del fatturato e dell’EBITDA – più di 2 milioni di clienti nella banda larga Il fatturato di Fastweb in Italia è cresciuto di 46 milioni di euro (+2,8%) a 1’688 milioni di euro. Come previsto, Fastweb ha ulteriormente ridotto le cifre d’affari conseguite nel comparto wholesale con i servizi d’interconnessione (hubbing) a basso margine. Escluso il settore hubbing, la cifra d’affari è aumentata di 63 milioni di euro (+3,9%) attestandosi a 1’660 milioni di euro. Nonostante il difficile contesto di mercato, la base di clienti è cresciuta nell’arco di un anno di 130’000 unità (+6,7%) a 2,07 milioni.

Rispetto all’anno precedente, il risultato del segmento al lordo degli ammortamenti (EBITDA) è salito di 10 milioni di euro (+2,0%) attestandosi a 515 milioni di euro. Questo aumento è riconducibile principalmente a fatturati più elevati. Il margine di profitto è sceso di 0,3 punti percentuali al 30,5% rispetto all’anno precedente. Gli investimenti sono diminuiti di 3 milioni di euro (-0,5%) a 562 milioni di euro in seguito a minori stanziamenti nell’infrastruttura di rete.

Proposto dividendo invariato di CHF 22 per azione All’Assemblea generale dell’8 aprile 2015 sarà proposto il versamento di un dividendo ordinario invariato di CHF 22 per azione. In occasione dell’Assemblea generale 2015 scade il mandato di un anno di tutti i membri del Consiglio di amministrazione. Tutti gli attuali membri del Consiglio di amministrazione si candidano per la rielezione. Sebbene Michel Gobet e Torsten G. Kreindl raggiungano un mandato di complessivi 12 anni in concomitanza con l’Assemblea generale 2015, il Consiglio di amministrazione propone di rieleggerli per un ultimo mandato al fine di trovare un’adeguata successione.

Previsioni finanziarie per il 2015 influenzate dal tasso di cambio euro-franco Swisscom prospetta per il 2015 un fatturato di oltre 11,4 miliardi di CHF e un EBITDA di circa 4,2 miliardi di CHF, presumendo un tasso di cambio rispetto all’euro di CHF 1.00. Non sono prese in considerazione eventuali ripercussioni negative della situazione valutaria sull’andamento congiunturale. Gli effetti negativi della flessione del cambio vengono quantificati in scarsi 400 milioni di CHF per il fatturato e in circa 100 milioni di CHF per l’EBITDA. Secondo i pronostici, l’EBITDA diminuirà di oltre 100 milioni di CHF in seguito al passaggio alla tecnologia All IP, a un aumento delle spese per il personale e alla diminuzione dei guadagni dalla vendita di immobili. Gli investimenti, a causa del cambio euro-franco più basso e della loro lieve riduzione presso Fastweb, diminuiranno di circa 100 milioni di CHF rispetto al 2014 attestandosi a complessivi 2,3 miliardi di CHF. In Svizzera gli investimenti rimarranno stabili, pari a 1,75 miliardi di CHF. Presupposto il raggiungimento degli obiettivi, Swisscom intende proporre all’Assemblea generale 2016 un dividendo di CHF 22 per azione anche per l’esercizio 2015.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3