Orologio ferrovie svizzere (© Foto FFS)

La COMCO approva il raggruppamento tra local.ch e search.ch

di Redazione

svizzeraLa Commissione della concorrenza (COMCO) non ha obiezioni riguardo al raggruppamento tra Swisscom Directories SA (local.ch) e search.ch SA. L’operazione può essere perfezionata senza limitazioni.

Si prevede di attuare il raggruppamento entro la metà dell’anno corrente. Swisscom deterrà il 69% e Tamedia il 31% della società congiunta. Entrambe le aziende amplieranno ulteriormente la loro offerta per trasformarla in una forte alternativa svizzera a quella degli operatori internazionali di motori di ricerca e dei vari social network.

 

Swisscom e Tamedia salutano la decisione della Commissione della concorrenza e prevedono di concretizzare il raggruppamento entro la metà del 2015. Le piattaforme online local.ch e search.ch continueranno a essere gestite come offerte indipendenti.

Forte alternativa svizzera agli operatori globali Con il raggruppamento tra local.ch e search.ch nasce una vasta piattaforma svizzera di elenchi e informazioni per privati, imprese ed enti pubblici, oltre che un importante partner pubblicitario per le PMI elvetiche. Insieme i due operatori, confrontati a concorrenti internazionali tra cui in particolare Google, raggiungeranno mensilmente circa 3,6 milioni di utenti internet in Svizzera. Urs Schaeppi, CEO di Swisscom, esprime la sua soddisfazione per la decisione positiva della COMCO: «La decisione tiene debitamente conto del contesto di mercato internazionale e del futuro sviluppo. Grazie al raggruppamento possiamo creare insieme a Tamedia sia una forte alternativa svizzera ai motori di ricerca internazionali sia ai social network e sviluppare nuove, interessanti offerte per i nostri clienti». Christoph Tonini, CEO di Tamedia, aggiunge: «Insieme a Swisscom abbiamo l’opportunità di proporre un’accattivante offerta svizzera di elenchi online lanciando così un altro segnale della coerente attuazione della nostra strategia digitale».

 

Swisscom ha accordato a Tamedia un diritto di vendita (opzione put), mentre Tamedia ha concesso per la propria quota del 31% un diritto di acquisto (opzione call) a Swisscom. Le opzioni possono essere esercitate a partire dal terzo anno dopo il compimento della transazione a un prezzo dell’ordine di 200 milioni di CHF.

Con la sua piattaforma di elenchi telefonici online local.ch e gli elenchi telefonici cartacei Local Guide, Swisscom Directories è un’azienda leader dei settori della pubblicità e degli elenchi in Svizzera. Swisscom Directories SA ingloba anche le società LTV Pagine Gialle SA e local.ch SA oggetto di fusione nel 2014 ed è integralmente di proprietà di Swisscom.

search.ch è un servizio leader in Svizzera per quanto concerne informazioni e ricerca e offre, tra l’altro, un elenco telefonico elettronico, una mappa interattiva, un itinerario, le previsioni meteo locali nonché l’attuale programmazione televisiva e cinematografica. Dopo aver acquistato la partecipazione di minoranza del 25% attualmente detenuta dalla Posta, Tamedia incorporerà integralmente search.ch nell’azienda congiunta.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3