Swisscom

Swisscom è il primo fornitore di servizi di TLC europeo ad attivare G.fast

di Enrico Cremonese

Dopo una fase di progetto durata oltre quattro anni, il nuovo standard di trasmissione viene ora impiegato in tutta la Svizzera nell’ambito del regolare potenziamento di Fibre to the Street (FTTS). La tecnologia consente a Swisscom di potenziare in maniera rapida e conveniente elevate larghezze di banda fino a 500 Mbit/s.

Negli oltre quattro anni di fase di progetto, Swisscom e il partner tecnologico Huawei hanno sviluppato insieme soluzioni specifiche per il mercato svizzero. Già nella primavera 2015 Swisscom era riuscita a fornire ai primissimi clienti pilota al mondo lo standard finale di G.fast raccogliendo importanti esperienze per l’ulteriore sviluppo. A partire dal mese di settembre 2016, per il potenziamento di FTTS a livello svizzero, si impiegherà esclusivamente hardware da 16 port compatibile con G.fast. Per i collegamenti FTTS la fibra ottica viene posata fino a circa 200 metri dall’edificio. Per la tratta restante sfruttiamo l’infrastruttura in cavo di rame esistente. Nel 2017 seguirà l’integrazione dello standard di trasmissione anche nell’hardware da 48 port e nel potenziamento di Fibre to the Building (FTTB).

Con G.fast, Swisscom raggiunge larghezze di banda fino a 500 Mbit/s. Ciò è reso possibile dall’utilizzo di un più ampio spettro di frequenze su cavi di rame.

Investimenti ingenti nella copertura a banda larga in tutta la Svizzera Nel 2016 Swisscom investe circa 1,8 miliardi di CHF in IT e nell’infrastruttura. Nel complesso, entro la fine di giugno 2016 Swisscom aveva già allacciato più di 3,3 milioni di abitazioni e locali commerciali alla banda ultralarga, di cui oltre 2,2 milioni con le ultimissime tecnologie a fibra ottica. Le più avanzate tecnologie a fibra ottica prese in considerazione da Swisscom sono Fibre to the Curb (FTTC) con Vectoring, Fibre to the Street (FTTS), Fibre to the Building (FTTB) e Fibre to the Home (FTTH).

A medio e lungo termine, Swisscom ha in programma una modernizzazione della rete a banda larga in tutti i comuni svizzeri. Entro la fine del 2020, già l’85 per cento delle economie domestiche e dei locali commerciali svizzeri usufruirà di una larghezza di banda di almeno 100 Mbit/s. Per quanto riguarda la copertura con la banda larga, la Svizzera occupa, secondo il rapporto Akamai aggiornato, un posto al vertice a livello mondiale ed europeo, tra cui il 1° posto in Europa per la copertura con la banda larga molto elevata (>10 Mbit/s).

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3