picoWAN-network

Segnale direttamente dalla presa di casa, la soluzione cooperativa per la copertura

di Redazione

picoWANPicoWAN, operatore di rete e affiliato a partecipazione maggioritaria di ARCHOS, annuncia il lancio di un network collaborativo basato su LoRATM nell’Internet of Things.

L’obiettivo di PicoWAN è quello di essere il primo RF network LP-WAN (Low Power – Wide Area Network) per oggetti connessi: collaborativo, globale, internazionale e disponibile ad un prezzo davvero vantaggioso.

PicoWAN verrà lanciato in Europa a partire da Giugno 2016.

PicoWAN è un progetto che mi sta molto a cuore. Mi sono appassionato a studiarne la fattibilità e ho addirittura presentato tre brevetti” ha affermato Henri CROHAS, presidente di ARCHOS. “Il suo potenziale è davvero indescrivibile.

Una rivoluzione nell’Internet of Things La chiave di questa innovazione è un protocollo unico di comunicazione wireless di rete basato sull’utilizzo di pico-gateway che, al contrario delle antenne presenti sui tetti, si presentano sotto forma di spine intelligenti connesse ad Internet via WiFi o Ethernet.
Dotati della tecnologia LoRa™, i pico-gateway possono raggiungere distanze affini a quelle delle antenne che vengono installate sui tetti dagli operatori telefonici. Grazie al basso costo e alla facilità di installazione all’interno degli edifici, il network può essere potenziato e funziona in totale sicurezza, raggiungendo anche le parti più interne con una qualità del servizio superiore.
Un network collaborativo ad un prezzo vantaggioso

Il costo di un pico-gateway è di 100 volte inferiore rispetto ad un’antenna installata sul tetto. Invece di investire decine di milioni di euro in infrastrutture, PicoWAN creerà un network LP-WAN altamente competitivo, e tutto grazie alla diffusione a basso costo dei pico-gateway.
PicoWAN pianifica di distribuire gratis fino a 200.000 pico-gateway entro la fine del 2016 per garantire la distribuzione di una rete globale in tutta Europa.
PicoWAN offrirà un piano di abbonamento che partirà da 50 centesimi di euro all’anno per oggetto connesso. PicoWAN riverserà a tutti quelli che utilizzeranno questa tecnologia (o i pico-gateway) fino al 50% dei profitti ottenuti dalle connessioni che passano attraverso i pico-gateway.

Compatibilità Ottimale con gli oggetti connessi Il software integrato negli oggetti connessi sarà disponibile gratuitamente per tutti gli sviluppatori e system integrator che operano su mercati verticali o consumer e che potranno così impostare il proprio network IoT. Questa tecnologia faciliterà il lancio di diversi oggetti connessi in tutti i settori (salute, agricoltura, domotica, industria e molto altro ancora), grazie al supporto del network PicoWAN disponibile in qualsiasi luogo.
Tutti gli oggetti LoRaWANTM potranno essere resi compatibili facilmente.
Appuntamento, quindi, al Mobile World Congress, che si terrà a marzo 2016 a Barcellona, dove si potrà avere una dimostrazione del network di PicoWAN.

PicoWAN è costituito da un team che fa capo ad Henri Crohas, fondatore di ARCHOS , il cui obiettivo è quello di sviluppare entro la fine del 2016 la prima rete collaborativa globale LP-WAN. Questa rete sarà la più diffusa in Europa e la più competitiva in termini di prezzo. PicoWAN SAS sarà presto un marchio registrato, diventando un affiliato a partecipazione maggioritario di ARCHOS il cui presidente sarà Henri Croahs.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3