FRITZ!DECT 200

Annaffiare i fiori con lo smartphone con la presa intelligente

di Fabrizio Castagnotto

Finalmente l’estate è arrivata e le vacanze sono alle porte, ma prima di partire è necessario prevedere alcuni aspetti logistici molto importanti per esempio, organizzarsi con chi si prenderà cura degli animali domestici. Chi svuoterà la cassetta della posta. Chi annaffierà le piante durante la stagione più calda dell’anno. A quest’ultimo quesito che riguarda praticamente ognuno di noi – anche chi non ha il pollice verde, tiene qualche piantina grassa – risponde AVM con la presa intelligente FRITZ!DECT 200 che offre una soluzione facile per curare il tuo verde mentre sei lontano da casa o dall’ufficio.

Da oggi puoi annaffiare i tuoi fiori utilizzando le tecnologie Smart Home di AVM ovunque tu sia: è sufficiente un dispositivo mobile (smartphone, tablet, laptop), un accesso a Internet per collegarti alla tua rete di casa o ufficio, la presa intelligente FRITZ!DECT 200 e un sistema di irrigazione automatico come questo di GARDENA che ti permette di innaffiare ogni giorno fino a 36 piante in vaso e tutte le volte che lo desideri.

Accesso sicuro alla rete. Mentre lavori alla tua abbronzatura, puoi attivare il tuo giardiniere digitale FRITZ!DECT 200 in un istante usando il tuo cellulare o l’interfaccia browser MyFRITZ!. In questo modo i tuoi fiori possono godere di una irrigazione per 60 secondi. Se necessario, puoi ripetere il processo attivando la pompa in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo di villeggiatura, accedendo anche dall’estero alla tua rete di casa o ufficio su un tunnel VPN sicuro. Il collegamento con il tuo FRITZ!Box è protetto. Ulteriori informazioni sul servizio MyFRITZ! sono disponibili in questa in questa Guida.

Ora che le tue piante sono state accudite e curate concentrati su una domanda importante: preferisci fare una nuotata in piscina o schiacciare un pisolino sulla spiaggia sotto l’ombrellone accarrezzato dalla brezza marina?

FRITZ!DECT 200 si acquista online al prezzo indicativo di 49 Euro.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3