Alcatel OneTouch Idol Alpha, lo smartphone di fascia media che fa del look la propria arma vincente: la recensione

di Fabio Parri

Alcatel One Touch IdolDifficile scambiare l’Alcatel OneTouch Idol Alpha per un altro telefono. Il look dello smartphone del produttore francese è infatti estremamente particolare, grazie al corpo metallico e alle strisce di plastica trasparente, che lo abbelliscono e lo rendono particolarmente appetibile per chi cerca un dispositivo alla moda, sì, ma anche ad un prezzo abbordabile.

In realtà, estetica a parte, il telefono di Alcatel si difende anche per quel che riguarda le proprie specifiche hardware, che lo pongono decisamente nella categoria dei device di fascia media, grazie al display HD da 4,7 pollici, alla CPU quadcore Mediatek MT6589 e alla fotocamera da 13 megapixel di cui è dotato. Certamente, non è dotato di connettività LTE e memoria espandibile, ma possiamo garantirvi che siamo stati fermati da più di una persona, anche sconosciuti, per chiederci di che telefono si trattasse.

Alcatel OneTouch Idol: la confezioneConfezione

La confezione del telefono è decisamente ‘alla moda’. Si tratta, infatti, di un vero e proprio cilindro metallico del medesimo colore del corpo dello smartphone. Al suo interno, oltre all’Alpha, protetto da una nutrita serie di morbidi cuscinetti di velluto, è possibile trovare lo stretto indispensabile, ossia:

  • manuale utente
  • cavo USB
  • caricatore da parete
  • auricolari

Design

L’Alcatel OneTouch Idol Alpha, come abbiamo già scritto poco sopra, è un dispositivo decisamente indirizzato ad una fascia di utenti particolarmente attenta all’aspetto estetico dei propri dispositivi. L’estrema precisione delle sue rifiniture, il corpo in alluminio e i bordi trasparenti (utilizzati anche per le notifiche) contribuiscono sicuramente a creare l’idea di un oggetto ‘stiloso’ e alla moda. Nonostante il corpo metallico, il telefono è sottile, con i suo 7,5 millimetri di spessore, e piacevolmente leggero, con i suoi 117 grammi di peso.

Display

L’Alpha è dotato di un display IPS da 4,7 pollici HD (1280 x 720, 312 ppi), capace di colori più che discreti ma un po’ carente alla luce del sole, dove i riflessi si fanno vedere parecchio. Un altro problema legato alla luce solare è quello legato all’accumulo di calore causato dal corpo in metallo che, dopo qualche minuto alla luce, diventa decisamente caldo, anche se comunque gestibile senza particolari problemi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Interfaccia Utente e Sistema Operativo

Nonostante si tratti di un telefono abbastanza recente, l’Alpha utilizza per il proprio funzionamento Android 4.2.2 JellyBean, nell’ottima personalizzazione effettuata da Alcatel. Ottima perché poco invasiva, dal momento che perlopiù si tratta di modifiche a icone e lock screen, per le quali è stato scelto uno stile minimalista.

Per quel che riguarada le app presenti di serie, come è lecito aspettarsi sono presenti tutte le principali prodotte da Google quali Chrome, Gmail, Drive, Maps, ecc. Tra i programmi aggiunti invece dal produttore figurano un’app meteo, un browser custom, l’app per la gestione della radio FM, una bussola, la torcia e, sempre gradito, un semplice file manager. Presenti anche tutta una serie di app di terze parti, perlopiù giochi, ma non solo, visto che sono presenti anche alcune applicazioni per la gestione di file Office e altre utility per la gestione del backup e non solo, realizzate da Alcatel. La tastiera installata di serie è l’ottima SwiftKey, che suggeriamo di aggiornare subito con la nuova versione, visto che ora è disponibile gratuitamente.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Specifiche

Per quel che riguarda le specifiche tecniche, l’Alpha si situa nella fascia media del mercato. Il telefono è equipaggiato con una CPU quad-core Mediatek MT6589 con clock da 1,2 Ghz, ottimo per applicazioni di tutti i giorni, mentre un po’ meno adatta ai giochi. Le prestazioni rilevate da Antutu situano il dispositivo di Alcatel appena al di sotto di quelle di un Samsung Galaxy S3.

Presenti di serie 16Gb di memoria (non espandibili) dedicata allo storage di dati e applicazioni, di cui 13,3 sono disponibili all’utente. La RAM è invece di 1GB. In termini di connettività, mancano, come già accennato in precedenza, LTE ed NFC. L’antenna GPS, se utilizzata senza a-GPS, impiega un po’ di tempo ad agganciare il segnale dei satelliti, ma nel complesso non si tratta di una lacuna importante.

Per quel che riguarda il comparto fotografico, l’Alcatel OneTouch Idol Alpha è equipaggiato con una fotocamera posteriore da 13-megapixel dotata di flash LED singolo e autofocus e di una fotocamera posteriore da 1,3 megapixel. La qualità delle immagini è discreta. Migliora se se si sceglie di utilizzare la modalità HDR, a scapito però della velocità di scatto. Decisamente migliore la qualità dei video: è possibile effettuare registrazioni a 1080p a 30fps di ottima qualità. Degna di nota anche la velocità del sistema di autofocus.

Ottimo il supporto del player multimediale di serie, ricco, come da tradizione Mediatek, di una nutrita serie di codec multimediali e in grado di riprodurre anche filmati a 1080p. Meno impressionante il player audio, che comunque fa il suo lavoro, e consente le solite classificazioni per canzone, artista, album e genere. La qualità dell’audio è discreta, anche se il volume non è altissimo.

Per quel che riguarda la batteria, infine, l’Idol Alpha ne ha una da 2.000 mAh, sufficiente a consentire un giorno di utilizzo medio del dispositivo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Prezzo e Conclusioni

In principio molto costoso, il prezzo dell’Idol Alpha è ora sceso sino ai ben più accettabili 179 euro. A questo prezzo, lo smartphone di Alcatel è una scelta da ponderare, se si cerca un dispositivo di fascia media bello e alla moda. I diretti concorrenti, in questa fascia di prezzo, sono dispositivi quali il Samsung Galaxy S3 Neo e il Motorola Moto G 2014, più potenti, ma anche, occorre dirlo, decisamente meno appariscenti ed eleganti. Tenetelo in considerazione, se dovete fare un regalo.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3