45500

Wind, nessun problema in seguito al terremoto. In arrivo aiuti per la popolazione

di Fabrizio Castagnotto

Sono sempre ore concitate quelle che seguono un grosso evento o una calamità naturale, come il terremoto avvenuto poco più di 48 ore fa nel Centro Italia.

Anche i gestori telefonici si stanno dando da fare, e – dopo le segnalazioni riguardanti 3 Italia e TIM di ieri – riportiamo integralmente il comunicato stampa che Wind ha diffuso nella giornata di ieri (mercoledì 24 agosto), nel quale – dopo i controlli di rito – assicura il corretto funzionamento della propria rete, e preannuncia iniziative di supporto per i propri clienti, a partire da bonus di traffico telefonico gratuito per i clienti ricaricabili e blocco della fatturazione per gli abbonati.

Wind comunica che sono regolarmente funzionanti i propri impianti di rete di telefonia mobile e fissa (Infostrada) nelle aree del centro Italia colpite questa notte dal sisma. L’azienda ha intrapreso una serie di specifiche azioni tecniche per garantire la continuità del servizio nelle regioni coinvolte dal terremoto, dove sono state già inviate unità mobili Wind con gruppi elettrogeni d’emergenza, a disposizione della Protezione Civile per assicurare i servizi di comunicazione necessari alle operazioni di soccorso.

Intanto, come primo intervento a sostegno dei clienti di telefonia mobile residenti nelle aree più colpite dal sisma, Wind sta provvedendo ad accreditare un bonus di traffico telefonico gratuito e a sospendere le attività di gestione del credito. L’azienda sta, inoltre, valutando ulteriori iniziative a supporto della popolazione, che saranno attuate nei prossimi giorni.

Wind-Infostrada, insieme agli altri operatori di telefonia e d’intesa con il Dipartimento della Protezione Civile, ha attivato la numerazione solidale 45500 per raccogliere fondi a favore della popolazione colpita dal terremoto avvenuto nel centro Italia. I clienti Wind-Infostrada possono donare 2 euro, rispettivamente tramite SMS o chiamata da rete fissa. La telefonata è gratuita e il costo della donazione sarà addebitato in fattura. Il ricavato sarà interamente devoluto al Dipartimento della Protezione Civile per il soccorso e l’assistenza.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3