Pagina 2 di 6 PrimaPrima 123456 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 54

La mia esperienza di una conciliazione al Corecom

  1. #11
    Lurker
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    2
    Post Thanks / Like

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ellekappa Visualizza Messaggio
    A

    ma quindi sopo la GU14 si può andare dal Giudice di Pace?

    L'avvocato del Corecom mi ha detto che dopo questa definizione non posso andare dal Giudice di pace ma solo al tar?

    E' VERO?

  2. #12
    Il Sire L'avatar di AndreA
    Data Registrazione
    Apr 2003
    Località
    Rignano sull'Arno (FI)
    Messaggi
    26,398
    Post Thanks / Like

    Predefinito

    se la mandi la controversia in definizione il ricorso è al Tar (la delibera è un atto amministrativo e agli atti amministrativi risponde il Tar del LAZIO).

    Puoi andare dal giudice di pace dopo il verbale di conciliazione fallita: anzi, dopo quel verbale hai 3 scelte

    1. giustizia ordinaria
    2. giudice di pace
    3. definizione controversia c/o Corecom (-> TAR)

    Se scegli la 3 ti precludi le altre due (anche se per il maggior danno rimane sempre il ricorso alla giustizia ordinaria)

    Citazione Originariamente Scritto da frankus30 Visualizza Messaggio
    si trattava di un' udienza GU 14 in cui DOVEVA DECIDERE questa volta l'avvocato del Corecom ma l'udienza è stata una farsa o meglio una fotocopia della prima udienza.
    Giusto per mettere i puntini sulle i: ci sono fino a due udienze di discussione tra le due parti che sono arrivate fino alla fase della definizione della controversia, il funzionario ha un ruolo diverso da quello del giudice (vedi il "doveva decidere").

    Dopo questa seconda udienza arriverà la delibera, puoi fare ricorso solo al TAR come dicevo sopra in quanto verrà emesso un atto amministrativo.

    PS: dando una lettura veloce alle delibere del Corecom Calabria mi pare di aver notato che ci sono sempre state i due incontri, btw -> http://corecom.consrc.it/hp/default....=Deliberazioni

    Citazione Originariamente Scritto da Ellekappa Visualizza Messaggio
    La conciliazione è una cosa, anzi una cosetta, la definizione è ben altro paio di maniche*[nota per Max].
    Esatto

    PS: occhio cmq non si può ricorrere al GdP contro una delibera di definizione del Corecom, non è un lodo ma un atto amministrativo come dicevo sopra

  3. #13
    Partecipante Logorroico L'avatar di Max3
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,714
    Post Thanks / Like

    Predefinito

    Non vorrei sbagliare, ma dopo la definizione puoi comunque ricorrere al G.d.P*. ma solamente per esigere un eventuale risarcimento danni (non indennizzo) da dimostrare sul quale non ha potere di decisione l'Autorità.
    Se invece vuoi contestare la delibera di definizione devi ricorrere al TAR.


    * G.d.P. o giustizia ordinaria: dipende se non sbaglio dall'importo della controversia.
    ...

  4. #14
    Partecipante Mistico L'avatar di Ellekappa
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Asgard
    Messaggi
    281
    Post Thanks / Like

    Predefinito

    AndreA;618517]se la mandi la controversia in definizione il ricorso è al Tar (la delibera è un atto amministrativo e agli atti amministrativi risponde il Tar del LAZIO).

    Puoi andare dal giudice di pace dopo il verbale di conciliazione fallita: anzi, dopo quel verbale hai 3 scelte

    1. giustizia ordinaria
    2. giudice di pace
    3. definizione controversia c/o Corecom (-> TAR)

    Se scegli la 3 ti precludi le altre due (anche se per il maggior danno rimane sempre il ricorso alla giustizia ordinaria)
    Scusa Andrea cerco di far chiarezza:

    - Se si vuole ricorrere contro la decisione del Corecom ----> TAR (ricorri contro un atto amministrativo)
    - Se DOPO la decisione del Corecom vuoi ottenere anche il ristoro del danno, allora vai per Giustizia ordinaria. Infatti nella chiusura della decisine si riporta la dicitura : è fatta salva la possibilità per l'utente di richiedere in sede giurisdizionale il risarcimento dell'eventuale ulteriore danno subito...etc. Ed a questo mi riferivo nel post precedente.

    Visto il caso, anche se non ho approfondito, continuo a credere che questa sia la strada migliore da seguire. Il problema è che spesso i giudici, oberati di lavoro, non conoscono bene le norme sulla telefonia.

    LK
    FIRMATE LA PETIZIONE per esigere correttezza da H3G !! Sono in linea due piccole guide per garantire i vostri diritti di consumatore, sono QUI e QUA

  5. #15
    Il Sire L'avatar di AndreA
    Data Registrazione
    Apr 2003
    Località
    Rignano sull'Arno (FI)
    Messaggi
    26,398
    Post Thanks / Like

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ellekappa Visualizza Messaggio
    Scusa Andrea cerco di far chiarezza:

    - Se si vuole ricorrere contro la decisione del Corecom ----> TAR (ricorri contro un atto amministrativo)
    - Se DOPO la decisione del Corecom vuoi ottenere anche il ristoro del danno, allora vai per Giustizia ordinaria. Infatti nella chiusura della decisine si riporta la dicitura : è fatta salva la possibilità per l'utente di richiedere in sede giurisdizionale il risarcimento dell'eventuale ulteriore danno subito...etc. Ed a questo mi riferivo nel post precedente.
    Hai/avete fatto bene a precisare (io rispondevo a un ricorso sulla definizione, btw). Ma deve essere un danno che non riguarda l'atto amministrativo che verrà emesso, è la parte più difficile perché la valutazione del danno può esulare dalle norme contrattuali delle condizioni generali e dalle carte servizi.

    E' la via più insidiosa e con tempistiche spesso estenuanti*, per paradosso - nel caso fosse insoddisfatto della definizione - forse è quasi meglio ricorrere direttamente al TAR per un giudizio sulla questione del contratto telefonico

    Citazione Originariamente Scritto da Max3 Visualizza Messaggio
    * G.d.P. o giustizia ordinaria: dipende se non sbaglio dall'importo della controversia.
    Esatto. Il punto è che si entra in un altro campo e soprattutto stiamo parlando PRIMA della definizione** che potrebbe essere soddisfacente nonostante una sensazione negativa in udienza

    * il dramma è che la tempistica media dal GdP è sui 300 giorni, l'altra via non la dico nemmeno

    ** piccolo dettaglio: non conosciamo nulla di questa lite

  6. #16
    Il Sire L'avatar di AndreA
    Data Registrazione
    Apr 2003
    Località
    Rignano sull'Arno (FI)
    Messaggi
    26,398
    Post Thanks / Like

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ellekappa Visualizza Messaggio
    [..] continuo a credere che questa sia la strada migliore da seguire. Il problema è che spesso i giudici, oberati di lavoro, non conoscono bene le norme sulla telefonia.
    io invece sono per un evolversi della fase di definizione, la situazione attuale per eventuali ricorsi non è affatto ottimale (ne' per chi cerca giustizia, ne' per la parte soccombente): nei prossimi giorni vi dirò a cosa penso, oggi non ho tempo di spiegarlo (ma ho un'idea ben precisa* )


    * adottata già da un'altra autorità garante tra l'altro...

  7. #17
    Partecipante Logorroico L'avatar di orsonmax2008
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Bari Sardo, Italy
    Messaggi
    2,291
    Post Thanks / Like

    Predefinito

    Per il poco che ho capito h3g ha fatto un'offerta no? Ma può considerarsi un'ammissione di colpa implicita a prescindere dalla consuetudine? Se io ritengo di avere ragione non offro neanche un euro perché, pezze alla mano, posso dimostrare di essere nella ragione a prescindere dell' esito del giudizio. Se offro anche solo un centesimo non sto dicendo, implicitamente, che un minimo di colpa la ho? So che, a livello giurisprudenziale, questo è irrilevante, però il dubbio per chi legge potrebbe venire sul fatto che h3g un minimo di responsabilità la abbia.
    H3G: 3power10 Raddoppia la ricarica per sempre
    Vodafone: Vodafone 15, Special 1000

  8. #18
    Partecipante Mistico L'avatar di Ellekappa
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Asgard
    Messaggi
    281
    Post Thanks / Like

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da orsonmax2008 Visualizza Messaggio
    Se offro anche solo un centesimo non sto dicendo, implicitamente, che un minimo di colpa la ho?
    No.
    Stai dicendo che ci sono i presupposti per un contenzioso che non vuoi avere a prescindere da tutto. Ti faccio un esempio: un mio cliente/amico ha venduto un appartamento. Il nuovo inquilino ha trovato un lievissimo danno sotto il pavimento, probabilmente fatto in fase di costruzione (un ferro da 8mm troncato). L'avvocato dell'acquirente ha chiesto (ha sparato) 24.000€ di risarcimento. Il legale del mio cliente, nonostante tutto, ha consigliato di fare un'offerta a chiudere (1000€) piuttosto di imbarcarsi in anni di giudizio.

    La Tre ti da una pacca sulla spalla e un lecca lecca, e poi tu continui a pagare le fatture per i prossimi anni.

    Poi se vuoi dire che in linea di principio è l'operatore che è in grado di cambiare le carte in tavola e non l'utente, quiesto è un altro paio di maniche.
    FIRMATE LA PETIZIONE per esigere correttezza da H3G !! Sono in linea due piccole guide per garantire i vostri diritti di consumatore, sono QUI e QUA

  9. #19
    Partecipante Logorroico L'avatar di orsonmax2008
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Bari Sardo, Italy
    Messaggi
    2,291
    Post Thanks / Like

    Predefinito

    Ah OK capito
    H3G: 3power10 Raddoppia la ricarica per sempre
    Vodafone: Vodafone 15, Special 1000

  10. #20
    Lurker
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    3
    Post Thanks / Like

    Predefinito Ecco la mia esperienza

    Salve a tutti, sono nuovo del forum e mi sono iscritto per parlarvi della mia esperienza con il Corecom Calabria e per chiedere eventualmente un consiglio.

    Ho presentato istanza di conciliazione poiché dopo ben tre mesi dalla richiesta di attivazione della linea telefonica più adsl, solo pochi giorni fa i servizi richiesti mi sono stati attivati. Per la precisione, la linea telefonica mi è stata attivata dopo oltre un mese dalla richiesta mentre internet (avevo chiesto adsl ma mi hanno attivato la fibra a parità di costo a 20 mega anziché a 100 come da offerta) è stata attivata solo pochi giorni fa, quindi dopo quasi 3 mesi.

    Oggi dicevo c'è stata la conciliazione con esito negativo in quanto il rappresentante della TIM, pur esordendo dicendo che io avevo tutte le ragioni, mi ha proposto un indennizzo di sole 200 euro, max 250, a fronte della mia richiesta che era di circa 6-700 euro.

    Ho replicato dicendo che secondo il mio parere l'indennizzo dovrebbe prescindere da un puro calcolo aritmetico secondo quanto previsto dalla Carta dei Servizi e dovrebbe ricomprendere tutta una serie di fattori, per es.:

    spese sostenute per collegarmi con chiavetta (100 euro);
    tre giornate di assenza dal lavoro in attesa del tecnico che non è mai venuto;
    spese carburante (450 km per recarmi al Corecom);

    inoltre dovrebbe tenere conto anche del fatto che
    - la comunicazione da parte di TIM è stata scarsa, infatti ho richiesto espressamente la registrazione vocale della chiamata in cui chiedevo il rientro in TIM senza avere risposta;

    - la carta dei servizi, alla voce indennizzi, dice che per attivazione di internet più modem l'indennizzo spetta dal 50° giorno: io però il modem non l'ho chiesto, è stata TIM che me l'ha affibbiato facendomelo anche pagare 187 euro (cifra fuori mercato!), e trovo ingiusto che questo faccia slittare di un mese il periodo da cui iniziano i giorni da indennizzare. Per me, che non sono avvocato, si tratta di una clausola vessatoria.

    A questo punto ho in mano un verbale di mancata conciliazione e vorrei capire se mi conviene rimettere la decisione nella mani del corecom oppure adire le vie legali (giudice di pace o tribunale).

    Che mi consigliate?

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Mondo3 Social