Mobile World Congress di Shanghai, Ryan Ding: “Il 5G per un futuro luminoso”

di Andrea Trapani

Durante il pre-briefing organizzato da Huawei per la stampa e gli analisti nell’ambito del MWC di Shanghai 2021, Ryan Ding, Executive Director e Presidente Huawei Carrier Business Group, ha dichiarato: Il 2020 è stato un anno difficile, durante il quale Huawei ha lavorato a stretto contatto con i propri clienti”, supportando operativamente oltre 300 reti in più di 170 Paesi e aiutando gli operatori a fornire servizi online, riducendo al minimo l’impatto della pandemia sulle loro attività.

Collaborando con Huawei, gli operatori di tutto il mondo hanno registrato oltre 22 milioni di nuovi utenti wireless domestici a banda larga, garantendo così alle persone un accesso agevole a servizi come la telemedicina e il telelavoro.

Il 5G si è sviluppato più velocemente di quanto ci aspettassimo.” Più di 140 reti 5G commerciali sono state implementate in 59 Paesi. Oltre il 50% di queste reti sono state realizzate da Huawei.

L’ecosistema sta maturando. In Cina, oltre il 68% degli smartphone consegnati nel 2020 sono stati telefoni 5G. Oggi sono disponibili oltre 200 dispositivi abilitati che supportano il 5G in un’ampia gamma di settori.

“Huawei ha aiutato gli operatori a costruire le migliori reti”. Secondo i report 2020 redatti da terze parti quali IHS, P3, OpenSignal e Meqyas, le migliori reti 5G a Seoul, Amsterdam, Madrid, Zurigo, Hong Kong e Riyadh sono state tutte realizzate da Huawei.

Ding ha sottolineato che una grande esperienza nella costruzione delle reti è la base del successo aziendale e che queste 6 città rappresentano ottimi esempi di innovazione congiunta con gli operatori. Ad esempio, implementando i 64T64R AAUs di Huawei e i principali algoritmi multi-antenna, LG U+ ha ottenuto una maggiore efficienza dello spettro e un’esperienza di rete superiore di oltre il 25% rispetto ad altri operatori. Con il Blade AAU di Huawei, che può operare sia in Sub3G che in C-Band, Sunrise ha abbreviato i tempi di acquisizione del sito da 24 a 6 mesi, ed è stato l’unico operatore con 5 valutazioni eccezionali in Svizzera.

“Il 5G sta diventando parte dei principali processi di produzione nelle industrie.” Guardando al futuro, Ding si è detto ottimista sulla prospettiva di una distribuzione su larga scala di applicazioni industriali 5G nel 2021.

Le applicazioni 5G sono state implementate in più di 20 settori, tra cui quello manifatturiero, nella sanità, l’istruzione e la logistica. Ding ha indicato esempi in Cina in cui le applicazioni industriali 5G stanno già dimostrando il loro valore, come nell’industria mineraria e nella produzione di acciaio.

L’adozione del 5G ha reso la produzione più sicura, intelligente ed efficiente. Inoltre il 5G non riguarda più soltanto gli ‘early adopters’, ma sta migliorando la vita quotidiana di tutti. Il 2021 sarà il primo anno in cui saranno realizzate applicazioni industriali 5G su larga scala. Gli operatori avranno pertanto bisogno di nuove funzionalità nella pianificazione della rete, l’implementazione, la manutenzione e l’ottimizzazione delle operazioni, al fine di ottenere risultati eccellenti e successivamente replicarli il più possibile.

Nel corso del Mobile World Congress 2021 di Shanghai, Huawei terrà una serie di eventi sia online che offline su questi temi applicati a diversi settori e continuerà a innovare per supportare i propri clienti nella realizzazione delle migliori reti 5G.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3