Guida alla scadenza delle Usim

di Andrea Trapani

3 Italia e la scadenza delle usim: un rapporto difficile, ad oggi ancora non esiste – incredibile a dirsi! – un sistema automatizzato che informi i Clienti sulla data di scadenza della propria scheda prepagata. H3G resta così l’unico gestore italiano, MVNO compresi, che ancora non fornisce ad anni dal lancio commerciale delle ricaricabili by 3 ITA questa semplice informazione.

Non bastasse ciò al momento ci sono in corso anche due tipi di validità diversi: vediamo di fare chiarezza con questa guida alla scadenza delle Usim 3.


Le nuove Condizioni Generali di Contratto, entrate in vigore il 15 maggio 2006, prevedono che la validità delle usim prepagate (comprese le DVB-H) attivate da quel giorno in poi sia di 5 mesi decorrenti dal giorno di attivazione e/o dall’ultimo evento di traffico a pagamento effettuato (anche televisivo, nda), più un ulteriore mese in cui la Usim sarà abilitata solo alla ricezione.

Le Usim, invece, attivate prima del 15 maggio 2006 hanno invece una durata di 12 mesi dalla data di attivazione della Usim o dall‘ultima ricarica effettuata, più un ulteriore mese in cui la usim sarà abilitata solo alla ricezione.

La data corretta dello spartiacque tra le due scadenze è quindi il 15 maggio 2006 e non – come erroneamente molti pensano – l’8 maggio 2006. Infatti nelle condizioni generali di contratto valide a partire dall’8 maggio 2006 (vedasi le Condizioni Generali di Contratto 8 maggio 2006 | Tre.it) viene indicato che […] in caso di Servizi prepagati, “3” fornirà al Cliente i predetti Servizi per un periodo di 12 (dodici) mesi decorrenti dal giorno di attivazione della Carta USIM o dall’ultima operazione di pagamento (“ricarica”), più un ulteriore mese durante il quale la Carta USIM sarà abilitata soltanto alla ricezione di servizi gratuiti. Trascorso detto periodo, “3” disattiverà la Carta USIM e non rimborserà il Credito Residuo. L’eventuale Credito Residuo potrà essere trasferito su altro prodotto “3”. […]

Queste condizioni hanno avuto una vita brevissima, restando in vigore solamente dall’8 al 14 maggio 2006. Neanche una settimana in quanto in data 15 maggio 2006 entravano in vigore, a loro volta, altre nuove condizioni generali di contratto (vedasi Condizioni Generali Contratto 15 maggio 2006 | Tre.it) indicando che […]in caso di Servizi UMTS prepagati e, se previsti dal Piano Tariffario, di Servizi Televisivi, prepagati, “3” fornirà al Cliente i predetti Servizi UMTS e Servizi Televisivi per periodi di 5 (cinque) mesi decorrenti dal giorno di attivazione della USIM o della USIM TV o dall’ultimo utilizzo a pagamento dei Servizi UMTS o dei Servizi Televisivi effettuato dal Cliente, più un ulteriore mese durante il quale la USIM o la USIM TV sarà abilitata soltanto alla ricezione di servizi gratuiti. Trascorso detto periodo, “3” si riserva di disattivare la USIM o la USIM TV ed il Credito Residuo non verrà restituito.[…]

In pratica la data dell’8 maggio 2006 è da ricordare solamente come la data in cui è entrato in vigore il nuovo regolamento per l’operator lock. La data di scadenza delle USIM è cambiata la settimana successiva, mentre si aspetta ancora chiarezza da H3G per conoscere la validità delle Usim ricaricabili.

Un sistema automatico, come il 4916 di Tim o il 4242 di Wind passando per il 414 di Vodafone, sarebbe un obbligo morale verso i propri utenti prepagati come altrettanto doverosa sarebbe fare chiarezza su alcune Usim che sembrano “immortali” al contrario di quelle disattivate ex abrupto lo scorso luglio.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3