Alessia Reato (H3G) All IN

Un bilancio che sorride a 3 Italia, il gestore è top-performer per crescita nel 2014

di Redazione

Vincenzo Novari3 Italia chiude l’esercizio 2014 affermandosi come top-performer del mercato tra gli operatori mobili infrastrutturati e per la prima volta la base clienti supera il tetto dei 10 milioni (a quota 10.040.000), in crescita del 4% rispetto al 31 dicembre 2013, con una quota di mercato in aumento all’11,5%.

La strategia basata sul value-for-money e sui piani “all-inclusive” con gli smartphone top di gamma del mercato ha incontrato il consenso della clientela: 3 Italia è infatti l’unico operatore mobile nel 2014 a registrare un saldo positivo in termini di attivazioni nette di circa 350.000, quando il migliore dei concorrenti ha invece registrato un saldo negativo di oltre 650.000 e il mercato ha perso più di 4 milioni di SIM. 3 Italia ha inoltre mantenuto la leadership nella Mobile Number Portability, sottraendo circa 600.000 clienti netti alla concorrenza e confermandosi l’unico operatore con un saldo attivo.

 

3 Italia è l’unico operatore a crescere in un contesto estremamente competitivo e per il secondo anno consecutivo si conferma top-perfomer per crescita del mercato mobile”, ha dichiarato Vincenzo Novari, CEO di 3 Italia. “Se 3 Italia conquista mercato quando tutti i concorrenti ne perdono, lo deve alla sua capacità innovativa, alla strategia del value-for-money, cioè la massima valorizzazione della spesa della clientela, alla leadership nel mondo dell’Internet mobile e ad una strategia commerciale aggressiva che ha premiato l’azienda e dato beneficio ai consumatori”, ha concluso Novari.

3 Italia è anche l’unico operatore ad aver registrato una crescita dei Ricavi da Servizi  “mobile” (+2%), attestatisi a 1,376 miliardi, in controtendenza rispetto al mercato che invece ha perso il 10%. L’andamento di questa importante voce di business ha visto una netta accelerazione nell’ultimo trimestre del 2014 con una crescita del 7% anno su anno contro un -6% del migliore dei concorrenti. I Ricavi Totali si attestano invece a 1.739 milioni di euro, in linea con il risultato del 2013.

Questi risultati confermano la qualità della base clienti di 3 Italia che nel corso del 2014 è stata ulteriormente migliorata: i clienti con contratto, cioè ad alto valore, sono cresciuti di 2 punti percentuali e costituiscono il 50% del totale, contribuendo per il 74% alla formazione dei ricavi da servizi. Un analogo miglioramento è stato conseguito anche sul fronte della clientela prepagata. L’effetto positivo combinato di queste due attività ha permesso a 3 Italia di raggiunegere un activity-rate di oltre l’87%, in linea con le best-practices del mercato.

 

Crescono a doppia cifra i clienti con smartphone (+18%), tablet (+18%) e router Wi-Fi (+42%), il traffico dati su rete “3” (+59%) e i ricavi da Internet-mobile (+24%). In particolare, nell’ultimo trimestre dell’anno, 3 Italia è stato l’operatore leader nelle acquisizioni con iPhone grazie alle offerte “all-inclusive” per iPhone 6 che hanno riscosso grande successo sul mercato.

L’Ebitda si conferma positivo ma scende – in linea con il trend del mercato – dai 279 milioni del 2013 ai 248 milioni del 2014 in seguito all’aumento dei costi commerciali relativi  ai clienti acquisiti.

Nel corso dell’anno, l’azienda ha continuato anche ad investire in innovazione e a dare il proprio contributo alla riduzione del digital divide, portando la propria rete Internet veloce al 97% della popolazione. In particolare, la copertura 4G-LTE è stata quasi raddoppiata, raggiungendo a fine anno più del 42% degli italiani. Infine, è stato praticamente ultimato il roll-out della rete HSPA+ a 42 mega che al 31 dicembre 2014 raggiungeva l’88% della popolazione.

CS

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3