Anche H3G pronta alla tecnologia HSPA+, internet mobile a 21 Mbps

di Andrea Trapani

Rimbalza dai maggiori quotidiani l’arrivo della tecnologia HSPA+ – nota anche con diversi altri nomi, ossia Evolved HSPA, HSPA Evolution,  I-HSPA or Internet HSPA, a seconda dei paesi – nel nostro paese.

La prima ad annunciare nuove velocità più performanti per internet mobile era stata Vodafone che aveva anticipato i 14.4 Mbps per il prossimo anno quasi in concomitanza con 3 UK, ieri a seguire invece è arrivata  Tim ad annunciare il futuro della banda larga via cellulare. Promettendo, per i primi sei mesi del 2009, addirittura i 21 Mbps propri dell’HSPA+.

Cosa è l’HSPA+? Facciamo un veloce riassunto. L’HSPA+ fa parte della famiglia di protocolli per la telefonia mobile che estendono e migliorano le prestazioni dell’UMTS che include i già noti HSDPA e l’HSUPA per la trasmissione dati rispettivamente in download ed uplink che 3 Italia ha introdotto già da tempo nella sua infrastruttura di rete. Nello specifico l’ HSPA+ fornisce velocità di trasferimento dati fino a 42 Mbit/s in downlink e 22 Mbit/s in uplink: a sua volta introduce il cosiddetto all-IP in modo che tutta l’architettura di rete abbia le  proprie stazioni base direttamente collegate ad Internet. La tecnologia inoltre permette una maggiore durata della batteria dei terminali mentre diversi esperimenti sono in corso.

E proprio dalla base di questi primi test Tim ha annunciato alla stampa che porterà la banda a 21 Mbps in download e 5,7 Mbps in upload a partire dal prossimo primo semestre: la banda di download nel corso del 2009 dovrebbe poi essere portata poi a 28 Mbps, un limite sempre più vicino a quello che la tecnologia permette. Una tecnologia che dovrebbe essere adottata anche da H3G e dal gruppo 3 nel corso dei prossimi mesi.

3 Italia, nello specifico, ha detto a Repubblica.it che nel 2009  sperimenterà i 21 Mbps per poi aprirli agli utenti finali a partire da gennaio 2010. Per raggiungere quelle velocità si dovranno usare ovviamente terminali ad hoc che ancora non sono sul mercato. In tal senso però si stanno muovendo i primi produttori.

Ad esempio Huawei ha annunciato nei giorni scorsi quello che definisce il completamento della prima dimostrazione operativa al mondo di una rete e di un dispositivo HSPA+. La dimostrazione è stata condotta a Hong Kong in collaborazione con l’operatore di telecomunicazioni PCCW. La soluzione HSPA+ di Huawei utilizzata è basata sulla piattaforma di quarta generazione BTS e sul terminale broadband mobile E182E che saranno disponibili per l’impiego commerciale senza limitazioni nei primi mesi del 2009.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3