Nuovi clienti TIM e la permanenza di 24 mesi (per evitare la penale)

di Tommy Denet

Una novità passata sotto traccia da alcuni giorni riguarda la clientela prepagata TIM.
Tra le righe, infatti, era già emersa a fine marzo nelle ultime news sulle win back TIM

Dal 26 marzo 2017, infatti, i clienti che diventano Tim hanno un “vincolo di permanenza” di 24 mensilità in Tim e viene addebitata un’eventuale penale di 20€ se escono prima.

In sostanza, se uno non ha credito nessun problema, passa ad altro gestore senza addebiti; se però ha credito ed è inferiore ai 20€, non verrà trasferito alcun importo.

MONDO3 SU TELEGRAMMONDO3 SU FACEBOOK

Perché questo? E’ una scelta che gli operatori adottano solitamente per limitare il fenomeno di continuo port-in e port-out (su cui, paradossalmente, si basano proprio le offerte win back, ndr).
Traduzione: i clienti che entrano in TIM e poi fanno MNP verso altro gestore prima che siano passati 24 mesi verranno addebitati sul credito residuo altri 20€

Una situazione simile a quel che accade con Wind e/o altri gestori per i clienti che hanno un costo che si attiva solo se non si rispetta la durata minima dell’opzione per cui è stata previsto un costo di attivazione gratuito e/o scontato

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3