H3G presto… OnAir sugli aerei Ryanair

di Andrea Trapani

Chi ha viaggiato ultimamente con Ryanair si è accorto della novità che, da ieri, è diventata ufficiale. Ossia l’arrivo del roaming satellitare a bordo degli aeroplani della compagnia irlandese. Il 19 febbraio, infatti, è stato il primo giorno del  servizio di telefonia mobile a bordo di 20 dei suoi aeromobili con base (principalmente) a Dublino.

Questo è il primo passo nell’adattare gli oltre 170 aeromobili dell’intera flotta Ryanair per permettere a tutti i passeggeri di effettuare e ricevere chiamate e messaggi di testo su tutti i voli Ryanair. Il servizio è immediatamente  disponibile per i clienti “O2” e per quelli di oltre 50 altri operatori di telefonia mobile in Europa tra cui Wind e Tim.

In occasione del lancio OnAir ha confermato che sta lavorando con altri operatori di telefonia mobile panaeuropei operanti nel Regno Unito  e non solo (“Vodafone”, “Orange” e il gruppo “3”)  per assicurarsi che i loro clienti possano tenersi in contatto anche con l’ufficio, la famiglia e gli amici mentre viaggiano.

Il lancio di oggi di Ryanair e OnAir è il primo passo per offrire servizi di telefonia mobile durante il volo a bordo della nostra intera flotta di oltre 170 aeromobili nei prossimi 18 mesi. Questo servizio permetterà ai passeggeri di tenersi in contatto con l’ufficio, la famiglia o gli amici – ha detto Michael O’Leary -. Ci aspettiamo che la domanda dei clienti per questo servizio cresca rapidamente e speriamo che i clienti di tutti gli operatori di telefonia mobile del Regno Unito siano presto in grado di chiamare casa o inviare messaggi da oltre 30 mila piedi per raccontare ai loro amati di un altro volo Ryanair ancora puntuale”. Per Benoit Debains, ceo di OnAir il “mobile OnAir è il più avanzato servizio di comunicazioni durante il volo al mondo e questo lancio europeo per l’intera flotta rappresenta una pietra miliare nell’aviazione. Siamo orgogliosi di lavorare con Ryanair, la più grande compagnia aerea internazionale per puntualità al mondo, e di offrire ai suoi 67 milioni di passeggeri l’accesso a questa nuova tecnologia che gli permetterà di inviare e ricevere e-mail, messaggi di testo, scaricare allegati e effettuare e ricevere chiamate come a terra”.

ISTRUZIONI: Per accedere a Mobile OnAir, i passeggeri devono semplicemente accendere i loro telefoni abilitati Gsm quando i segnali di cabina indicano che il servizio mobile OnAir può essere usato. Dal momento in cui il loro operatore di telefonia mobile ha un accordo roaming con OnAir, i passeggeri possono usare i servizi Gsm e Gprs esattamente come a terra. I telefoni e i dispositivi del tipo BlackBerry si connettono a un’antenna a bordo dell’aeromobile e a un mini-Gsm network. Il mini-Gsm network invia le chiamate e i dati attraverso un collegamento satellitare Inmarsat SwiftBroadband a terra dove si connette a un’infrastruttura terrestre OnAir. Questa a sua volta indirizza le chiamate e i dati ai network pubblici (operatori di rete fissa e mobile). Il prezzo è stabilito dal proprio operatore mobile nel proprio paese e varia da operatore a operatore. Accendere il proprio cellulare e ricevere messaggi di testo è gratis, tutto il resto no: tanto per avere un’idea degli alti costi basta vedere il tariffario di Wind già in essere.

Tariffe Roaming Aereo Wind

On Air

Chiamate inviate: 4 euro

Chiamate ricevute: 2 euro

SMS inviati: 1,5 euro

Internet: 2,5 centesimi/kbyte

WAP e i-mode_ 4 centesimi/kbyte

Roba da ricchi, praticamente solo per emergenze.

[via Il Velino]
Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3