Osservatorio TLC, sorridono Wind e H3G che guadagnano clienti su TIM e Vodafone

di Redazione

Wind e Vodafone, fusione in GreciaL’argomento è sempre attuale e d’interesse, dopo i dati dell’ultimo trimestre 2012 l’osservatorio sulle TLC di AgCom ha reso noto i dati del primo trimestre 2013.

Possono sorridere, sia per acquisizioni di nuovi clienti e per il saldo positivo per le portabilità uscenti/entranti, soprattutto Wind e H3G che guadagnano rispetto all’ultimo rilevamento come già commentano i lettori del nostro forum.

Rispetto allo scorso anno, la customer base risulta sostanzialmente stabile (-60 mila linee) mentre registra una leggera flessione (-180 mila linee rispetto allo scorso dicembre).

Negli ultimi dodici mesi, si osserva una flessione (-852 mila, di cui -587 mila nel solo 1° trimestre 2013) delle sim residenziali, controbilanciata dalla crescita della clientela affari (+794 mila). Nel medesimo periodo, le sim prepagate sono diminuite di circa 2,0 milioni, mentre quelle in abbonamento sono aumentate sostanzialmente nella stessa misura. Continua quindi il processo di ampliamento della quota degli abbonamenti (cfr slide successiva).

Su base annua, le quote di mercato di Telecom e Vodafone flettono (rispettivamente dello 0,5 e dello 0,8%) a favore di H3G (+0,3%) ed, in misura più consistente, di Wind (+1,0%).

Il traffico telefonico (oltre 35 miliardi di minuti nel 1T2013) risulta in aumento del 4,0%, rispetto al corrispondente valore del 2012.

Gli sms mostrano (22,5 miliiardi nel primo trimestre), per la prima volta, un lieve arretramento (-4%) probabilmente dovuto al diffondersi di “app” di messaggistica mobile.

L’utenza affari (12,7 milioni in marzo) cresce di circa 800 mila linee su base annua, mentre nello stesso periodo il segmento residenziale (79,8 milioni circa di sim) segna un arretramento di ampiezza di poco superiore.

 Il peso dell’utenza affari aumenta dello 0,8% (dal 12,9 al 13,7% della consistenza complessiva). TIM, con il 59,0%, è largamente leader nel segmento affari.

 Il primo operatore nel segmento residenziale è Vodafone con il 32,2%, seguito da Telecom Italia (30,5%) e Wind (26,5%). Ancora indietro 3 Italia che ha l’8,1% dei clienti prepagati italiani e il 18,9% di quelli in abbonamento.

MNP – Su base annuale, il saldo “donating-recipient” è negativo per Telecom Italia (-698 mila sim) e Vodafone (-630 mila) mentre risulta positivo per Wind (+366 mila), Mvno (+187 mila) ma soprattutto per H3G (+775 mila) Su base trimestrale l’indicatore peggiora per Telecom Italia (da -188 mila a -370 mila) e Vodafone (da -91 mila a -230 mila). H3G e Wind migliorano il già positivo saldo (rispettivamente da 168 mila a +365 mila e da 87 mila a 222 mila). Seppure di poco, torna positivo il saldo degli mvno (+14 mila).

 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3