Fastweb, cala il fatturato nella prima metà 2011

di Redazione

L’aggiornamento del fatturato di Fastweb arriva dal comunicato stampa Swisscom sul bilancio del primo semestre 2011.

Il fatturato netto di Fastweb è calato del 6,4%, cioè di 60 milioni di euro, attestandosi a 875 milioni di euro.

Nel settore della clientela privata, la vendita di merci è stata fortemente ridotta ed è stata introdotta con successo una più rigorosa verifica della solvibilità dei nuovi clienti. In questo segmento di clientela la quota di morosità si è dimezzata. I prezzi continuano a essere sotto pressione a causa della forte concorrenza.

Il fatturato per singolo cliente titolare di un collegamento a banda larga è di conseguenza calato dell’11% circa e, nonostante la crescita del numero di clienti, il fatturato in questo segmento è diminuito di 56 milioni di euro, cioè del 12,7%, a 385 milioni di euro. La base di clienti nel settore della banda larga ha registrato in un anno un rialzo di 47’000 unità, pari al 2,8%, raggiungendo quota 1,74 milioni.

Verso la fine del primo trimestre del 2011, Fastweb ha lanciato insieme a Sky Italia una nuova offerta combinata per TV e Internet a banda larga. Nel secondo trimestre avevano optato per questa offerta “Homepack” già 19’000 clienti.

La quota di mercato di Fastweb nel segmento di clientela Grandi Aziende continua a crescere: il fatturato senza clienti Wholesale è salito del 7,7%, cioè di 18 milioni di euro, a 256 milioni di euro. In quest’ambito Fastweb ha tratto profitto da contratti pluriennali con la pubblica amministrazione e acquisito nuovi clienti fra le grandi aziende dell’industria e del settore finanziario.

In un anno il risultato del segmento al lordo degli ammortamenti è aumentato di 30 milioni di euro, cioè del 15,0%, attestandosi a 230 milioni di euro. Depurato dell’accantonamento contabilizzato nel primo semestre del 2010, tale risultato è tuttavia sceso di 40 milioni di euro, cioè del 14,8%, in seguito alla condensazione dell’offerta di prodotti e alle riduzioni dei prezzi.

Gli investimenti sono diminuiti di 9 milioni di euro, pari al 4,4%, a 197 milioni di euro. Il 45% circa degli investimenti effettuati è direttamente correlato con la crescita del numero di clienti.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3