Fusione H3G/Wind approvata dalla Commissione UE

Arriva il bilancio 2016 di Iliad: si parla (anche) del roaming WindTre, potrebbe durare 10 anni (su tutte le frequenze)

di Valerio Longhi

Nei risultati annuali 2016 di Iliad alcuni dati di tutto rilievo.

Nella nota stampa viene enfatizzata l’eccezionale performance commerciale: Free è il primo operatore alternativo nella banda larga francese e per il ventesimo trimestre consecutivo è il gestore che fa più acquisizioni nella telefonia mobile.

MONDO3 SU TELEGRAMMONDO3 SU FACEBOOK

Altri numeri sulla capacità attrattiva nel mercato transalpino: + 310.000 abbonati FTTH a fine dicembre 2016.
Non solo: l’operatore segnala oltre 2400 nuove BTS distribuite nel corso dell’anno, per raggiungere una copertura del 90% della popolazione con il segnale 3G. Un risultato raggiunto con quasi un anno di anticipo rispetto agli iniziali indicatori finanziari.

Sul lato fiscale altri segnali positivi: ricavi in ​​aumento del 7% e utile netto in crescita del 20%.
Una nota anche sul fatto di essere diventato 4 ° operatore di telefonia mobile in Italia: “un fattore di crescita promettente”, si legge nella presentazione dei dati.

Iliad ripercorre brevemente la storia di questo lancio: “Ai primi di luglio 2016, il Gruppo ha sottoscritto un accordo con i gruppi Hutchison e VimpelCom per acquisire le attività necessarie per diventare il quarto operatore di telefonia mobile in Italia. Questo accordo è stato approvato dalla Commissione Europea il 1 ° settembre 2016.
L’accordo prevede il trasferimento di 35MHz per 450 milioni di dollari, l’impegno ad acquisire i siti mobili della rete rimasti dopo la fusione, la possibilità di attivare un accordo di
RAN sharing sulle aree rurali […] così come un accordo di roaming su tutte le tecnologie disponibili per un periodo di 5 anni, prorogabile per altri 5 anni su iniziativa del Gruppo. […].

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3