Niel e “i concorrenti italiani più odiati d’Europa”. Vodafone e WindTre attendono fiduciose

di Valerio Longhi

Si parla spesso di Iliad e del suo arrivo in Italia.
L’ultimo bilancio del gruppo francese ha anche spiegato come funzionerà il roaming totale con Wind Tre appena entrerà a regime: 5 anni rinnovabili sulla rete del nuovo gestore.
Non pochi, ma nemmeno da impensierire colui che guida l’operatore francofono.

Free Mobile Plan, arriva il roaming senza limiti per i clienti francesi | Mondo3

La scorsa settimana, infatti, si è parlato molto. Vediamo come.
Ibarra ha aperto le danze dicendo di non temere la concorrenza del 4° operatore, Niel nella stessa presentazione dei dati di cui sopra ha evidenziato – come riporta il Cor.Com. –  che l’obiettivo è una quota di mercato inferiore al 10%” in Italia.
Niel, nel corso della conference call di presentazione dei risultati, ha detto che “gli operatori italiani sono i più odiati da consumatori in Europa. Abbiamo tutto per creare qualcosa con appena un poco di trasparenza e di onestà”, ha aggiunto, portando come esempio il fatto che i contratti in Italia fanno durare un mese ventotto giorni invece di trenta.

MONDO3 SU TELEGRAMMONDO3 SU FACEBOOK

Sul fronte prezzi, sempre dal Corriere delle Comunicazioni, si legge come Niel abbia fatto sapere che ci sono margini per lanciare “offerte inferiori del 10% rispetto a quelle apparentemente più convenienti”.

Dopo Ibarra anche Vodafone, tramite Aldo Bisio, in un’intervista ad Affari e Finanza ha affermato che “le  condizioni del mercato italiano sono diverse da quelle francesi, il livello di prezzi in Italia è già ipercompetitivo e quello riduce gli spazi possibili.

Ci stiamo preparando all’ingresso di un nuovo operatore che porterà elementi di novità in un mercato già vitale e innovativo”.

Vedi il forum dedicato a Iliad

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3