Emergenza coronavirus, le iniziative di Iliad intraprese in Francia

di Martina Tortelli

Durante l’emergenza coronavirus, anche la casa madre transalpina Free France sta adottando una serie di iniziative per clienti e fornitori.

Ad esempio chi ha il piano mobile da 2€/0€ avrà gratuitamente il doppio delle ore di chiamate da utilizzare ogni mese, mentre – sempre per i clienti mobili – Free offre 4 volte più dati 4G, ovvero 100 GB / mese ai suoi abbonati bloccati in Europa.

Per supportare al meglio i suoi abbonati durante questo periodo eccezionale, infatti Free ha moltiplicato per 4 il volume di Internet mobile in 4G disponibile in Europa e che è incluso nel loro piano mobile (€ 15,99 / mese per gli abbonati Freebox, altrimenti € 19,99 / mese).

Questa misura si applica all’intera platea di abbonati dal 31 marzo 2020 fino al 30 aprile 2020.
Gli abbonati interessati non hanno alcuna procedura da attivare, l’adeguamento del bundle viene effettuato senza costi aggiuntivi, automaticamente e immediatamente.

Come in Italia, il gruppo iliad ha deciso di creare un fondo di solidarietà, chiamato Solid-19, per aiutare i suoi subappaltatori VSE / PMI indeboliti dalla crisi.

Il sostegno assumerà la forma di finanziamenti a lungo termine, con una durata da 5 a 7 anni, assimilati a quasi-equity, sotto forma di obbligazioni subordinate la cui conversione sarà affidata alla società. Questo finanziamento consentirà alle VSE / PMI interessate di rafforzare il loro capitale proprio e il loro flusso di cassa, ma anche di ricorrere, se necessario, al debito con le banche.


Una prima tranche di € 10 milioni stimata immediatamente disponibile. Verrà rilasciato dopo l’analisi dei file e tutti i finanziamenti concessi saranno forniti da Solid-19, una consociata interamente controllata di iliad.

Questa iniziativa segue la decisione del Gruppo, il 20 marzo, di alleggerire il flusso di cassa dei suoi fornitori VSE / PMI pagando le loro fatture in sospeso senza attendere il termine legale di 45 giorni alla fine del mese. 90 milioni di euro sono già stati rilasciati a 700 aziende, superando i 50 milioni di euro previsti.

L’ecosistema VSE / PMI costruito negli anni dal Gruppo rappresenta oggi uno strumento industriale formidabile. Sforzandosi di preservare, attraverso questa iniziativa, le sue capacità produttive, iliad  fornisce i mezzi della sua ambizione: continuare lo sviluppo delle sue reti in tutti i territori“, scrive il gestore.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3