Tiscali Social Wi-Fi

I numeri di Tiscali con i progetti futuri: un MVNO più competitivo e connettività LTE per internet

di Tommy Denet

Reso noto il 27 settembre scorso il bilancio del primo semestre dell’operatore sardo.

I ricavi del Gruppo Tiscali nel corso del primo semestre 2016 si sono attestati a 101,9 milioni di Euro (di cui 8,8 milioni di Euro imputabili al Gruppo Aria) in diminuzione dell’1,8% rispetto ai 103,8 milioni di Euro regist rati nel primo semestre del 2015. Al 30 giugno 2016 i clienti attivi totali sono pari a circa 680 mila unità, in aumento di circa 86 mila unità rispetto al dato del 30 giugno 2015 (594,1 mila unità). Di questi, i clienti Broadband Fisso sono pari a 429,8 mila unità, in diminuzione di circa 27,4 mila unità da giugno 2015 ; va segnalato tuttavia che a partire dal mese di aprile 2016 – per effetto della strategia commerciale introdotta dal nuovo management di Tiscali insediatosi nel febbraio 2016 – il portafoglio clienti Broadband Fisso è tornato a crescere (+4.400 unità nel secondo trimestre).

I clienti TiscaliMobile (Voce e Dati) sono pari a 146,3 mila unità, in forte crescita (+ 20 mila unità) rispetto al dato comparabile al 30 giugno 2015.

Accesso Broadband Il segmento in esame, che accoglie i servizi di accesso a internet, ha generato ricavi nel primo semestre 2016 per circa 76,8 milioni di Euro, sostanzialmente stabili r ispetto al dato del corrispondente semestre 2015 (76,0 milioni di Euro). La variazione organ ica dei ricavi, a l netto del consolidamento della componente “Fixed Wireless Broadband ” riferibili interamente al Gruppo Aria, è pari a – 10,6 %.
MVNO Il segmento MVNO registra una crescita del 14,9%, passando da 4,3 milioni di Euro nel primo semestre 2015 a 5 milioni di Euro nel primo semestre 2016 , coerentemen te con la crescita registrata del portafoglio clienti .
Servizi per le imprese e Wholesale I ricavi derivanti da servizi alle imprese (servizi VPN, housing, hosting, servizi di connettività evoluta ) e a clienti wholesale , sono stati nel primo semestre 2016 pari a 11,9 milioni di Euro, in crescita del 2, 7 % rispetto a gli 11 , 6 milioni di Euro del primo semestre 2015. Media e servizi a valore aggiunto Nel corso del primo semestre 2016 i ricavi del segment o media e servizi a valore aggiunto (principalmente relativi alla vendita di spazi pubblicitari) ammontano a circa 7,5 milioni di Euro in decremento del 28 % rispetto al dato del primo semestre 2015 (10,4 milioni di Euro) .
RISULTATO OPERATIVO LORDO Il Risultato operativo lordo (EBITDA Netto ) al netto della svalutazione crediti e di altri accantonamenti è pari a 14 milioni di Euro nel primo semestre 2016 (13, 6 % dei ricavi), in diminuzione del 43,5% rispetto al dato del primo semestre 2015 (24,8 milioni di E uro, pari al 23,9% dei ricavi). Al netto dell’impatto differenziale delle partite straordinarie non ricorrenti registrate nel primo semestre 2 015 pari a 1 2 ,8 milioni di Euro , e dell’impatto del conso lidamento del Gruppo Aria ( – 1,6 milioni di euro nel primo semestre 2015), la crescita organica del risultato operativo Lordo (Ebitda netto) è pari a + 38,6% .
RISULTATO OPERATIVO (EBIT) Il Risultato operativo netto (EBIT), al netto di accantonamenti, svalutazioni e costi di ristrutturazione, è negativo per 1 1 milioni di Euro per effetto degli ammortamenti che ammontano nel period o a 24,7 milioni di euro (di cui 8,6 milioni di euro relativi agli asset acquisiti a seguito della fusione con il Gruppo Aria). Tale dato comporta un peggioramento di 18,1 milioni di Euro rispetto al primo semestre 2015 ( positivo per 7,1 milioni di Euro ) legato alle partite straordinarie non ricorrenti e al consolidamento di Aria sopra descritto e all’evoluzione degli ammortamenti.
RISULTATO NETTO Il Risultato netto del Gruppo è negativo per 17,7 milioni di Euro, in peggioramento rispetto al dato comparabile del primo semestre 2015 , negativo per 2 milioni di Euro , sostanzialmente riconducibile alle cause esposte nel bilancio.

EVENTI SUCCESSIVI ALLA CHIUSURA DEL SEMESTRE 2016

Qui emergono varie situazioni, prendiamo quelle più interessanti:

Partnership con Enel Open Fiber per la realizzazione e commercializzazione della rete di telecomunicazioni a banda ultra larga sul territorio italiano

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
– progressiva accelerazione nella crescita della customer base mobile anche grazie allo sviluppo di specifiche soluzioni di offerta integrata Fisso – Mobile e alla rinegoziazione delle condizio ni del contratto MVNO per aumentare la competitività dell’offerta mobile Tiscali;
– lancio del nuovo servizio ultrabroadb and Fixed Wireless LTE con la progressiva accelerazione nel processo di installazione delle antenne LTE, anche grazie all’accordo sottoscritto con Huawei, che garantirà un significativo ampliamento della copertura del servizio. Si attende di avere entro fine anno oltre 100 nuove antenne LTE installate.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3