vitadasocial-pds

“Una vita da Social” con 3, Polizia di Stato, Ministero e Garante per l’Infanzia

di Redazione

vitadasocial-pdsAnche quest’anno 3 Italia sostiene “Una vita da Social”, la campagna educativa della Polizia di Stato in collaborazione con il  Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, che ha l’obiettivo di sensibilizzare e prevenire i possibili pericoli derivanti dall’utilizzo di Internet e delle nuove tecnologie.

 

Seguendo la formula vincente della prima edizione, da domani fino al 5 giugno l’iniziativa toccherà oltre 50 città italiane dove farà tappa un “Truck” multimediale allestito come un’aula didattica: quì gli operatori della Polizia di Stato e delle aziende partner della campagna incontreranno studenti, genitori e insegnanti per illustrare loro tematiche come la sicurezza online e la difesa della privacy, utilizzando un linguaggio adatto a tutte le fasce di età.

 Quest’anno verrà dedicata particolare attenzione al fenomeno dilagante del cyberbullismo, che sarà anche l’argomento principale della rappresentazione teatrale di Luca Pagliari, “Like – Storie di vita online”. Lo spettacolo, in programma in dieci città tra cui Roma, Milano, Firenze e Torino, riprende la storia vera di Andrea, giovane vittima di bullismo raccontato dalla cronaca come “il ragazzo dai pantaloni rosa”.

Le nuove tecnologie sono ormai una componente fondamentale della vita quotidiana e dunque è importante vigilare affinché Web e social network rappresentino una risorsa e un’opportunità per la formazione dei più giovani”, afferma Antongiulio Lombardi, Direttore Affari Istituzionali di 3 Italia. “Dopo il successo della prima edizione, il rinnovato sostegno di 3 Italia a “Una vita da Social” conferma l’ impegno e la volontà della nostra azienda di contribuire a una diffusione sana e positiva dei nuovi mezzi di comunicazione, a tutela soprattutto di giovani e giovanisimi.”

La precedente edizione di “Una vita da social” ha riscosso grande successo, coinvolgendo circa 100.000 studenti nelle piazze e 400.000 nelle scuole, 15.000 genitori, 8.000 insegnanti per un totale di 1.800 Istituti scolastici. Il “Truck” ha percorso 9.000 km raggiungendo 42 città mentre online la pagina Facebook dell’iniziativa ha toccato più di 400.000 visualizzazioni settimanali.

 Le pagine Facebook (https://www.facebook.com/unavitadasocial?fref=ts) e Twitter (https://twitter.com/unavitadasocial) della campagna sono a disposizione per  conoscere il programma del tour, leggere i resoconti degli incontri, i messaggi e le impressioni di chi ha partecipato all’iniziativa.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3