Matrimonio 3 Wind

Frequenze e nuova società, la fusione 3-Wind prosegue. Entro gennaio le prime novità

di Valerio Longhi

L’aggiornamento su come sta andando l’accordo per il nuovo gestore che nascerà dalla joint venture Tre-Wind arriva dal Sole 24 Ore di sabato 8 ottobre.

Due gli appuntamenti in programma.

Il primo, le frequenze, dovrebbe concludersi in questa settimana quando il MISE dovrebbe dare il proprio placet che apre così alla nuova gestione del duo 3Wind  e gli spazi nelle mani di Iliad per il nuovo quarto operatore.
Il Ministero dello Sviluppo Economico in pratica metterà in ordine la complessa situazione tra siti e frequenze che Wind e H3G già possiedono: un nodo importante soprattutto per riequilibrare gli spazi nelle aree più densamente urbanizzate, soprattutto considerando che gli asset eccedenti andranno al nuovo competitor voluto dall’UE.
Da ricordare che Iliad dovrebbe partire inizialmente in roaming nazionale sulla nuova rete “3Wind” mentre sembra confermata la tempistica della seconda metà del 2017 per la partenza con le prime infrastrutture proprie.

L’altro step fondamentale è la fusione vera e propria con la nascita di una nuova distinta società che andrà oltre i due gestori attuali.
Il quotidiano economico scrive che su questo versante il lavoro da fare è davvero tanto: la costituzione della “legal entity” è un passaggio necessario per avere entro il mese di gennaio 2017 lo start operativo.

Le date da rispettare sono tante, ma legate ad altri eventi: da non dimenticare quello dell’occupazione anche se le sigle sindacali non si sono opposte alla fusione.
I dipendenti sommati delle due società attualmente si attestano su quota 9500; intanto, a livello contrattuale, i lavoratori Wind passeranno senza soluzione di continuità a H3G con gli accordi precedenti da rivedere dopo la fusione.

Per i vostri commenti la discussione dedicata al matrimonio tra 3 e Wind.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3