Fusione H3G/Wind approvata dalla Commissione UE

Iliad punta in alto: il quarto operatore italiano mira al 15% del mercato. Le prime indiscrezioni sulla data di partenza

di Valerio Longhi

Una volta appurata che la fusione tra H3G e Wind si farà, interessanti sono gli sviluppi sul prossimo quarto operatore italiano.

Iliad, infatti, non nasconde le proprie ambizioni. Anzi.

Xavier Niel, come scrive Bloomberg, mira a conquistare tra il 10 e il 15 per cento del mercato della telefonia mobile italiana, applicando le stesse tattiche che hanno contribuito a scuotere la Francia con le offerte di Free.

Per avere successo, dicono numerosi esperti, Iliad deve convincere i consumatori italiani – che ora fanno molto affidamento sui piani prepagati e sugli acquisti in negozi fisici – ad affidarsi maggiormente allo shopping online tramite le vendite su internet che molto successo hanno avuto tra i transalpini.

Non solo. Se Iliad avesse successo “TIM e Vodafone, attuali leader di mercato in Italia, rischiano di perdere ulteriori quote con l’ingresso di un quarto operatore che applica tariffe aggressiva”, ricorda Eric Beaudet, analista di Natixis.

I TEMPI – Iliad – secondo le fonti di Bloomberg – potrebbe essere pronta per avviare i propri servizi in Italia già all’inizio della prossima estate, mentre i servizi di telefonia fissa potrebbero arrivare più tardi.
Nessun rappresentante di Iliad SA ha voluto però commentare.

Le aspettative restano alte: il mercato italiano ha un valore di circa 30 miliardi di euro l’anno. La società ha detto agli azionisti che punta al pareggio già on una quota di mercato inferiore al 10 per cento. Non resta che attendere.

L’articolo completo su Bloomberg.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3