Europa-Svizzera

Tapit, l’applicazione svizzera per pagare e avere le carte fedeltà sul proprio smartphone

di Redazione

tapitIl 1° luglio 2014 è stata lanciata sul mercato svizzero un’app per smartphone denominata Tapit con la quale si possono effettuare pagamenti, raccogliere punti fedeltà e aprire porte nel quadro di un .

Per il momento Tapit consente di pagare senza contanti in negozi in Svizzera e all’estero solo con carte di credito o prepagate VISA emesse da Cornèrcard. Fra breve sarà utilizzabile anche con carte di credito MasterCard del Gruppo Aduno/Viseca.

Tapit è una piattaforma congiunta dei tre grandi fornitori di servizi di telecomunicazione operanti in Svizzera: in un primo tempo sarà accessibile solo ai clienti di Swisscom, cui seguiranno già nel corso di quest’anno anche quelli di Orange e Sunrise.


Sebbene conti moltissimi titolari di smartphone, la Svizzera è ancora alle prime armi per quanto riguarda l’utilizzo di questi dispositivi ad esempio per pagare in mobilità o aprire porte. Finora mancavano cellulari compatibili nonché istituti finanziari, dettaglianti e fornitori di servizi di telecomunicazioni interessati a questo tipo di servizio. Ma negli scorsi mesi il numero di adeguati smartphone e terminali di pagamento nei negozi è nettamente aumentato. I tempi sono quindi maturi per lanciare il nuovo ecosistema Tapit che punta sui partenariati tra fornitori di servizi di telecomunicazione e ditte affermate del mondo finanziario e di altri settori di attività. Tapit, sviluppata da Swisscom, è una piattaforma indipendente di tre grandi fornitori di servizi di telecomunicazione operanti in Svizzera che verrà costantemente perfezionata e arricchita di nuove funzioni in collaborazione con l’industria finanziaria. Tapit deriva dall’inglese «tap it » che tradotto letteralmente significa «toccare». L’app Tapit per smartphone è paragonabile a un portamonete contenente vari tipi di carte di credito, carte prepagate e di debito, tessere fedeltà o apriporte. Tapit è quindi il primo avveniristico portamonete elettronico della Svizzera.

Utilizzo veloce, semplice e sicuro Tapit dovrebbe contribuire a diffondere l’abitudine di usare lo smartphone per pagare comodamente alla cassa e anche come apriporte al posto del tradizionale badge. In un prossimo futuro i clienti dotati di Tapit potranno anche gestire in modo semplice le loro tessere fedeltà e la raccolta dei relativi punti. Basta registrare una sola volta su Tapit le proprie carte e tessere e poi servirsi dello smartphone come mezzo pratico e veloce di pagamento o di accesso a edifici. È sufficiente avvicinare lo smartphone a una distanza di al massimo quattro centimetri dal terminale dotato di funzione contactless e l’operazione di pagamento viene compiuta in due secondi. È necessario immettere il codice PIN o la password solo per pagare importi superiori a CHF 40. L’emittente della carta di credito o prepagata fornisce mensilmente un corrispondente conteggio. È garantito un collegamento protetto dalle intercettazioni e, grazie alla carta SIM, l’identificazione dei dati d’utente è sicura. Lo smartphone diventa così non solo più pratico dei contanti, ma offre anche la medesima sicurezza di una carta di credito o prepagata.

Ecosistema in continua crescita Tapit punta su partner forti del mondo della finanza e di altri settori di attività ed è un ecosistema che verrà costantemente ampliato. La funzione di pagamento di Tapit supporta in una prima fase solo le carte di pagamento VISA di Cornèrcard. Seguiranno altre emittenti, ad esempio il Gruppo Aduno/Viseca con le MasterCard. UBS è impegnata in un’intensa fase di prova e sperimentazione con prodotti MasterCard e VISA. Tapit può contare sin dall’inizio su molti punti di accettazione. Può infatti essere impiegata in tutti i negozi e altre realtà commerciali che offrono già la possibilità di pagamento contactless. In Svizzera sono oltre 50’000, tra cui filiali di Coop e Migros, e il loro numero è in forte crescita. L’uso di Tapit come tessera personale apriporte è possibile in tutte le aziende che prevedono già tale modalità di accesso agli edifici. In quest’ambito Tapit si basa sulla collaborazione con LEGIC Identsystems SA, con la rete di partner di quest’ultima e con Siemens. L’impiego di Tapit come badge dei collaboratori è già stato testato con successo in alcuni stabili. Per quanto riguarda le carte fedeltà, Coop si è impegnata a offrire su Tapit, dalla metà del 2015, la sua Supercard per la raccolta di punti.

Per ora Tapit è disponibile solo per clienti di Swisscom, cui seguiranno, già quest’anno, anche quelli di Orange e di Sunrise. La premessa per l’uso di Tapit è uno smartphone con certificazione MasterCard e VISA, compatibile con NFC e dotato di sistema operativo Android (ad es. Samsung Galaxy S3 oppure S4, S5), una carta SIM NFC e un abbonamento per clienti privati presso uno dei tre menzionati fornitori di servizi di telecomunicazione. L’app Tapit per iPhone è ancora in fase di sviluppo.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3