Ethical_Fairphone2_2

Swisscom lancia il Fairphone 2, lo smartphone sostenibile

di Andrea Trapani

Ethical_Fairphone2_2Swisscom inserisce il Fairphone 2 nel suo assortimento.

I clienti possono acquistare l’apparecchio eticamente sostenibile in combinazione con un abbonamento Swisscom già a partire da CHF 1. Le ordinazioni anticipate possono essere effettuate online a partire da oggi tramite il partner di distribuzione Digitec.

Con Swisscom, l’azienda olandese Fairphone punta consapevolmente su un partner sostenibile.

 

Da oggi i clienti possono ordinare in anticipo l’apparecchio con tutti gli abbonamenti attuali Swisscom. La fornitura sarà effettuata da Digitec, partner di distribuzione Swisscom. Il Fairphone 2 è disponibile in nero e con un abbonamento Natel® infinity (plus) XL costa solo CHF 1. «I consumatori richiedono offerte di produzione sostenibili sia per quanto concerne i servizi di telecomunicazione che per gli smartphone. Swisscom è già il leader in questo settore e ora offre il cellulare che meglio risponde ai requisiti in materia di sostenibilità», afferma Torsten Brodt, responsabile della commercializzazione e della definizione delle offerte presso Swisscom.

«L’impegno Swisscom è in sintonia con la nostra filosofia» Con lo smartphone eticamente sostenibile, la start-up olandese vuole rivoluzionare il settore delle telecomunicazioni ponendo l’accento sull’estrazione delle materie prime secondo principi etici, a condizioni di produzione sociali, e sulla longevità del prodotto. Anche Swisscom si impegna in modo simile ed è, dal 2012, il solo operatore di servizi di telecomunicazione svizzero ad essere membro dell’iniziativa di telecomunicazione JAC (Joint Audit Cooperation), che si adopera a favore di condizioni di lavoro eque e sicure e della sostenibilità nella catena di fornitura dei prodotti.

 Insieme ad altri dieci membri della JAC, Swisscom controlla regolarmente i centri di produzione dei suoi principali partner ICT (tecnologia dell’informazione e della comunicazione) in materia di sostenibilità. Bas Van Abel, CEO di Fairphone: «Swisscom è in sintonia con la nostra filosofia: anche lei si impegna fermamente a favore di catene di fornitura e di condizioni di lavoro eque.»

Easy to repair La capacità di riparazione di numerosi beni di consumo – anche dei cellulari – dipende in misura preponderante dalla concezione dei prodotti. Attualmente, l’installazione di pezzi di ricambio o l’aggiornamento di singole componenti è praticamente impossibile per la maggior parte degli apparecchi. 

Il Fairphone 2 non solo è concepito secondo principi equi, ma è anche modulare. I clienti possono così sostituire personalmente la batteria o il display danneggiato.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3