3 restituisce le “penali” ai clienti rimodulati

di Fabrizio Castagnotto

Ottime novità per i clienti di 3 Italia che, non intenzionati ad accettare le “rimodulazioni” peggiorative a loro imposte, hanno deciso di chiedere il recesso e la disdetta anticipata del contratto di comodato d’uso del videofonino.

Infatti il gestore, forse in seguito alle minacce di azioni legali da parte di buona parte della propria base clienti, forse semplicemente per evitare una “lotta” che avrebbe procurato solamente un danno d’immagine, ha deciso di non addebitare i costi sostenuti dall’operatore a chi richieda il recesso del contratto con le modalità previste dalla legge e di non richiedere la restituzione del terminale.

Ricordiamo che questo vale solamente per chi è stato colpito dalle cosiddette rimodulazioni di settembre e abbia un comodato Scegli3 abbinato ad un piano modificato unilateralmente da 3.

In dettaglio, comunica H3G, alcuni clienti hanno già pagato o pagheranno le “penali” (termine mai utilizzato dal gestore, ma che ci pare più chiaro come consumatori) con le fatture di chiusura già emesse, ma riceveranno in questo caso una nota di credito di pari importo assieme alla prossima bolletta. Sperando che venga effettivamente stornata o restituita in tempi brevi, al contrario di quello che sta accadendo – ad esempio – per i clienti con piano Zero5 che ancora attendono la “normalizzazione” delle loro utenze, come ampiamente testimoniato nel nostro forum.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3