Sawiris attacca 3 Italia: “L’asimmetria delle terminazioni la favorisce”

di Andrea Trapani

Due notizie in una nel servizio odierno del Il Sole 24 Ore “Sawiris paga e rilancia”. Si parla anche di H3G e il possibile acquisto di 3 Italia da parte di Wind, la società del gruppo Orascom guidata dall’imprenditore egiziano Sawiris. “Ci piacerebbe comprare 3 Italia – ha dichiarato – ma il prezzo è troppo alto. Vedremo se in futuro Hutchinson abbasserà le pretese“.

Sawiris comunque non si è limitato a questo, nella stessa intervista ha fatto un diretto attacco al costo delle terminazioni della rete mobile che favorirebbe 3 Italia, mentre comunque imperversa un duopolio de facto.

“L’Italia – ha detto al “Sole 24 Ore”– soffre di un’asimmetria rispetto ad altri Paesi. Qui ci sono due colossi con quote molto elevate, Telecom Italia e Vodafone , e tanti piccoli operatori: all’estero c’è un solo operatore dominante e tanti alternativi di medie dimensioni. Il «Decreto Bersani» ha avvantaggiato i big e penalizzato i piccoli come noi. E le asimmetrie tendono ad aumentare: il recente provvedimento dell’Authority sulle tariffe di terminazione favorisce società come 3 Italia a nostro danno. In queste condizioni, la competizione è difficile e si chiudono gli spazi per una pluralità di soggetti. In altre parole, in Italia non c’è spazio per quattro operatori mobili: uno dovrà lasciare il campo, ma le garantisco che non saremo noi.”

Amore ed odio tra Orascom e H3G. Da una parte la voglia di acquistarla, dall’altra la rabbia per una terminazione che la favorisce in maniera indebita. Nel mezzo Tim e Vodafone che rischiano di stritolare sia 3 Italia che Wind. Strana Italia, parola di Sawiris.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3