Tariffe terminazione: simmetria per H3G dal 2012

di Valerio Longhi

E’ arrivata da poche ore la decisione finale, su cui peserà comunque il giudizio della Commissione Europea guidata da Viviane Reding, sulle tariffe di terminazione mobile da parte dell’Ag.Com.

L’autorità guidata da Calabrò ha infatti approvato in via definitiva il provvedimento che ridurrà  il costi di interconnessione tra reti del 10% entro il 2011 con l’obiettivo di arrivare l’anno successivo alla piena simmetria tra gli operatori, con una tariffa unica di 4,5 centesimi di euro al minuto. Ovvero di un valore ben più alto di quello che sta programmando l’Unione Europea.

Andando nel dettaglio con questa delibera dell’Autorità, entro i prossimi tre anni, i prezzi scenderanno a 5,3 centesimi per Tim, Vodafone e Wind, dagli attuali 8,85 centesimi al minuto dei primi due operatori e dai 9,51 centesimi di Wind. Per H3G si passerà a 6,3 centesimi in luogo degli attuali 13. Nel 2012 sarà invece raggiunta la piena simmetria, con una tariffa di terminazione uguale per tutti gli operatori pari a 4,5 centesimi al minuto.

La formalizzazione del provvedimento vuole innanzitutto porre fine alle controversie con la Ue e, in linea con la bozza di raccomandazione della Commissione, “punta a far sviluppare ulteriormente la concorrenza nel mercato mobile italiano”, ha spiegato il presidente dell’Agcom, Corrado Calabrò.

Il che è tutto da vedere in quanto lo scorso 7 novembre proprio Viviane Reding aveva fatto sapere che, anche dopo l’applicazione di questo schema, le tariffe di terminazione mobile italiane sarebbero rimaste ancora su livelli troppo elevati e comunque non allineati alle best practice europee. Bruxelles contestava quindi il fatto che venissero fissate tariffe più alte per H3G, decisione non giustificabile dal fatto che l’operatore fosse l’ultimo arrivato nel mercato mobile italiano e invitava l’Autorità italiana a riconsiderare la proposta al più presto possibile. Cosa che è stata fatta solo per il 2012, a tariffe che in Commissione Europea faranno storcere il naso a molti.

Il rischio che questa decisione “definitiva” di simmetria rimpalli per le sale del potere comunitario è quindi ancora altissimo.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3