Credito da autoricarica, il TAR del Lazio accoglie parzialmente la richiesta di H3G

di Redazione

AgcomNuova tappa della storia legata ai crediti da autoricarica legati alla promo Supertua che 3 Italia ha messo a scadenza lo scorso agosto prima di essere fermata da una delibera AgCom che ha imposto una nuova tempistica.

H3G ha fatto ricorso al Tar del Lazio contro l’atto amministrativo emesso dall’Autorità Garante nelle Comunicazioni: depositata in segreteria nel mese di aprile, è ora nota la decisione del Tribunale Amministrativo che ha accolto parzialmente alcune richieste del gestore.

Nello specifico, si legge nell’ordinanza 201301623, “[…] considerato che, mediante la deliberazione 21 novembre 2012 n. 562/12/cons, l’Autorità ha diffidato l’operatore di telefonia mobile H3G S.p.A. dal porre in scadenza il credito residuo da autoricarica, in occasione della rimodulazione dell’offerta “promo super tua +” ai sensi dell’art. 2, comma 20, let. d), della l. 481/95 in combinato disposto con l’art. 1, comma 6, let. c), punto 14, della l. 249/97;

SuperTuaPiù 2010che, ferma restando la legittimità della decisione assunta dall’operatore di recedere, per il futuro, dall’offerta promozionale in questione, altrettanto non si può dire per la sua scelta di disconoscere il credito telefonico eccedente € 2.000,00 già maturato dall’utente mediante autoricarica (salve eventuali accertate violazioni delle previsioni contrattuali), mentre appare congruo il termine di dodici mesi (anche in analogia a quello massimo, previsto tra una ricarica e l’altra di una sim card), entro il quale dovrà essere utilizzato l’intero credito da autoricarica posseduto alla data di cessazione dell’offerta, e che decorrerà da una dettagliata comunicazione che il gestore dovrà inviare a ciascun utente;

che le precedenti prescrizioni integrano e in parte qua sostituiscono la diffida impugnata, da intendersi dunque sospesa laddove le contrasti;

[..]

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, Sezione Prima, accoglie parzialmente, secondo quanto stabilito in motivazione, la suindicata domanda cautelare, e fissa per la trattazione di merito del ricorso la prima udienza pubblica del mese di giugno 2014“.

Da notare che per le usim 3 di prima attivazione il tempo previsto tra una ricarica e l’altra è di 13 mesi (e non di un anno, ndr), rimandiamo per la discussione al thread dedicato alla tematica sul nostro forum.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3