Polizia di Stato e 3 Italia: H3G, partner di “Una vita da social”

di Andrea Trapani

3 Italia aderisce a “Una vita da Social”, la campagna educativa itinerante realizzata dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sulla sensibilizzazione e sulla prevenzione dei rischi e dei pericoli derivanti dall’utilizzo di Internet e dei social network.

una vita da social

L’iniziativa parte da Roma per arrivare a Milano il 25 maggio, passando da una trentina di città (http://bit.ly/1fZQx6G) in cui farà tappa un “Truck” multimediale allestito come un’aula didattica: quì gli operatori della Polizia di Stato e delle aziende partner dell’iniziativa incontreranno studenti, genitori e insegnanti sul tema della sicurezza online con un linguaggio semplice ma esplicito, adatto a tutte le fasce di età.

Negli incontri, organizzati in moduli differenziati in base al target (studenti, genitori o insegnanti), si parlerà dell’importanza del dialogo genitori-figli o insegnanti-studenti, di rischi e pericoli derivanti dalla frequentazione della Rete e dei social network e verranno affrontati temi come il cyber-bullismo e l’adescamento online.
 

Verranno fornite anche informazioni pratiche e utili riguardo gli strumenti di controllo e restrizione di accesso al Web come, ad esempio, le istruzioni per installare e usare un software di protezione. “Una vita da social” vuole infatti fare in modo che la Rete possa essere vissuta come un’opportunità, evitando i rischi connessi all’utilizzo di Internet.

La pagina Facebook (https://www.facebook.com/unavitadasocial?fref=ts) è invece disposizione per essere aggiornati sulla campagna e per raccogliere i suggerimenti e le impressioni di chi ha partecipato all’iniziativa.

 “L’adesione alla campagna educativa della Polizia di Stato conferma il nostro contributo in ambito di responsabilità sociale”, afferma Antongiulio Lombardi, Direttore Affari Istituzionali di 3 Italia.

Questa iniziativa sposa perfettamente i valori di 3 Italia, azienda  da sempre innovativa e attenta alle nuove tecnologie, ma anche ad un utilizzo sicuro e consapevole delle stesse, soprattutto da parte dei più giovani”, conclude Lombardi.
Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3