Contrordine: 3 cambia idea e ritira 270 licenziamenti

di Eros Bartolomeo

Aria nuova in casa H3G. Già nei giorni scorsi era arrivato il primo segnale dall’UGL sulla riduzione del numero dei licenziamenti rispetto alla prima ipotesi, è di poche ore fa invece che 3 Italia ristruttura ulteriormente la propria forza  intervenendo così  positivamente sul numero degli esuberi dopo lo sciopero dei propri lavoratori dello scorso del 31 ottobre.

La notizia farà felici i dipendenti in quanto così facendo il gestore con sede a Trezzano sul Naviglio ha dato il via alla revoca della procedura di mobilità per 270 lavoratori avviata lo scorso 3 ottobre. In una nota la spiegazione della decisione.

H3G, infatti, informa che – dopo l’accordo tra l’azienda e le sigle di categoria Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom concluso oggi presso l’Unione industriali di Roma – ‘il raggiungimento degli obiettivi organizzativi prefissati attraverso un piano di incentivazioni all’esodo e ad altre forme di ricollocamento ha consentito di non procedere a ulteriori uscite di personale”. Tanto che grazie alla ristrutturazione messa in atto, 3 Italia‘ ‘potrà rendere più competitivo il presidio del mercato italiano delle comunicazioni mobili, di cui conserva la leadership nelle tecnologie di terza generazione”.

Soddisfatti anche i sindacati che comunque hanno sottolineato che ancora “restano aperte questioni fondamentali come le strategie aziendali, le garanzie sull’unitarieta’ dell’azienda e sulla valorizzazione dei customer e della rete“.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3