Terminati gli incentivi statali per le internet key

di Paolo Del Re

Sono terminati la settimana scorsa, a due mesi esatti dal lancio, i 20 milioni di euro stanziati per gli incentivi statali sulla banda larga. L’incentivo prevedeva uno sconto di 50 euro (rimborsato dallo Stato ai gestori di telefonia) per tutti i giovani tra 18 e 30 anni di età che attivassero un nuovo contratto internet mobile o ADSL.

Riportiamo di seguito la nota ufficiale del Ministero per la pubblica amministrazione e l’innovazione:

Si è conclusa in questi giorni la fase di erogazione dei contributi governativi per l’acquisto di un abbonamento a Internet veloce. In due mesi ne hanno beneficiato oltre 400.000 cittadini, per un totale di 20 milioni di euro. Gli incentivi, previsti dal Decreto legge n. 40/2010, erano riservati ai cittadini di età compresa tra i 18-30 anni (o alle famiglie di cui fanno parte) e dallo scorso 17 aprile i moduli di richiesta dello sconto di 50 euro sono stati disponibili nei 14mila Uffici postali o scaricabili direttamente dai siti web dei principali operatori telefonici.

Il Ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta esprime la sua grande soddisfazione per il successo dell’iniziativa: “Rappresenta un elemento importante per la crescita dell’alfabetizzazione informatica e la riduzione del divario digitale. Il Governo è stato in grado di far compiere al Paese un concreto passo in avanti lungo la strada dell’innovazione e dell’aumento della produttività”.

Nessuna corsa all’oro quindi, gli “esperti” che stimavano l’esaurimento degli incentivi al massimo dopo due settimane dal lancio, si sono clamorosamente sbagliati.

Commenta la notizia sul nostro forum!

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3