Sale l’IVA per la pay-tv, ma 3 Italia mantiene i prezzi precedenti

di Andrea Trapani

A dicembre 2008 numerose discussioni si chiedevano se l’aumento, deciso dal Governo, dal 10% al 20% dell’IVA relativa alla pay-tv portasse un aumento per i clienti finali di 3 Italia.

IVA sulla pay-tv, aumento anche per gli abbonati H3G? era la domanda che ci eravamo posti anche su Mondo3 e un rassicurante NO è la risposta finale. L’aumento, infatti, è stato armonizzato da 3 Italia che si è accollata il maggior costo finale riducendo l’imponibile come si può notare nelle immagini a seguire.

Una bolletta 2009

Il piano Zero 5 con i costi in vigore dal 01.01.2009

Il piano Zero 5 e i relativi costi fino al 2008

Il piano Zero 5 e i relativi costi fino al 2008

Come si può notare tra l’ultima bolletta del 2008, riferita a un contratto “Zero5”, e la prima del 2009 l’imponile previsto per i Canali TV – per compensare il costo raddoppiato dell’imposta sul valore aggiunto – è diminuito dai precedenti 34,55 euro bimestrali agli attuali 31,67.

Sinceri complimenti quindi ad H3G che ha evitato ai propri abbonati costi maggiori in bolletta accollandosi la maggiore imposizione fiscale decisa alla fine dello scorso anno. Nessuna preoccupazione quindi per gli abbonati 3 consumer, nonostante tutto il canone mensile è rimasto invariato.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3