H3G, il ritorno della bolletta “pazza”?

di Andrea Trapani

Oltre 21.000 euro di bolletta. Sì, avete letto bene: ventunomila euro nel conto telefonico 3 Italia di un abbonato al servizio dati del gestore di Trezzano.

La segnalazione arriva dalla “Gazzetta del Mezzogiorno” di oggi che scrive  “[…] quanto pattuito con la società telefonica, prevedeva costi ingenti oltre la soglia di 5 Giga Byte al mese. Un “particolare” che era sfuggito al cittadino, soprattutto perchè segnalato in modo insufficiente al momento della stipula contrattuale. […]“. Al di là delle considerazioni sull’offerta e sull’ingenuità del cliente nell’ignorare tali soglie volevamo evidenziare come lo scorso anno, per l’esattezza a maggio, c’era stato un impegno formale di 3 Italia e degli altri gestori per evitare simili conti telefonici.  Tanto che ad agosto l’Antitrust aveva varato anche la propria linea guida contro le bollette pazze.

Come in altri casi, il tutto era nato dopo una trasmissione di Mi Manda Raitre che parlando di alcune fatturazioni a 5 zeri per i clienti dati H3G aveva smosso mediaticamente un effetto domino che sull’immediato aveva visto subito i gestori in prima linea per evitare questi problemi.

La risposta di H3G sulle tariffazioni internet era stata chiara tanto che nelle settimane successive era stato promesso l’invio di un SMS di notifica per il traffico extrasoglia.

Tutto questo mentre 3 Italia veniva fermata dall’Antitrust nella riscossione delle bollette pazze.
Ma la domanda rimane ancora attuale: possibile nel 2009 mandare simili conti telefonici? Adottare un tetto massimo chiaro e comprensibile, come fa ad esempio l’operatore spagnolo Yoigo (vedasi nota in basso), è davvero così difficile? Le bollette contestate, le conciliazioni e l’intervento delle associazioni dei consumatori ricadono tanto sull’azienda, quanto sul cliente e sui costi sociali. Eppure sarebbe tanto facile risolvere il problema alla fonte…

Estos son detalles del servicio de Internet para llevar:

  • Por 25 €/mes tienes hasta 3 GB con una velocidad máxima de 3,2 Mbps. La velocidad media habitual de este tipo de conexiones es de 0,8 – 1,5 Mbps, esta información no la suelen dar los operadores, pero preferimos que lo sepas.
  • A partir de 3 GB la velocidad se reduce a 128 kbps y cada MB adicional son 1,5 cent hasta un máximo coste de acceso a internet en España de 70 €/mes . Si superas este límite, te avisamos con un mensaje de texto y el servicio de internet en España se interrumpe automáticamente hasta el mes siguiente.
[…]

[via La Gazzetta del Mezzogiorno | «Trappola» internet per incauto internauta materano]

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3