Iva al 22%, aumentano le tariffe 3 e i canoni. Invariate opzioni, ricariche e rate in corso

di Tommy Denet

Logo 3 Italia (75x110)Il 1° ottobre 2013 è il giorno in cui l’IVA passa al 22% come più volte annunciato dai media nazionali in questo periodo.

Ci saranno impatti del cambiamento dell’aliquota IVA al 22% anche per quanto riguarda la telefonia mobile. H3G, ad esempio, con una nota alla rete vendita ha elencato le variazioni che avranno decorrenza immediata.

Vediamo cosa cambia e i casi in cui è la stessa 3 Italia a farsi carico dell’aumento dell’IVA.

 

  • Power10Tariffe Prepagato e Postpagato
    Chiamate nazionali e internazionali, SMS, MMS, traffico dati, gettoni extrasoglia dati, SMS premium, chiamate NNG  e tutti gli altri eventi di traffico: sono adeguati da subito all’IVA al 22% (es. il costo della chiamata per Power10 passa da 10.08cent€ a 10.17cent€ al minuto)
  • Canoni e sconti
    canoni e gli sconti sono adeguati da subito all’IVA al 22% (es. il Cliente che attiva una TOP Smart 400 non avrà un canone di 29€ ma 29,18€). Per la customer Base le variazioni saranno visibili dal prossimo conto telefonico

3 si fa carico dell’incremento d’imposta e non cambiano invece:

  • Rata della Vendita a Rate e di Compass
    Le rate rimangono invariate
  • Opzioni
    I Costi di attivazione e rinnovo rimangono invariati.
  • Costo di attivazione e rinnovo delle opzioni
    Il costo rimane invariato.
  • Costi di cambio piano, sostituzione SIM
    I costi rimangono inviati.

Infine, i tagli di ricarica rimangono invariati. Anche in questo caso H3G si fa carico dell’incremento d’imposta.

UPDATE 3.10.2013: Per le offerte TOP Smart, Special e Sim, esclusivamente per gli abbonati dal 1 ottobre, i canoni non subiranno adeguamenti alla nuova aliquota.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3